Resta in contatto

News

Liverani: “Gara importantissima. Il mercato? Potremmo rimanere così”

Buone notizie arrivano dall’infermeria in vista della sfida contro il Verona che segna l’esordio casalingo di questa stagione della formazione giallorossa. Il tecnico sul mercato non si sbilancia ma afferma che la rosa potrebbe rimanere questa fino a gennaio.

IDEE DI FORMAZIONE. “Sia La Mantia che Lapadula in settimana hanno avuto qualche problema ma hanno recuperato e sono a disposizione. Contro il Verona ci attende una gara diversa da quella contro l’Inter, con tanti duelli individuali. Hanno belle idee, Juric è un grande allenatore”.

QUANTE NOVITA’ RISPETTO ALLA B.“Sì, loro hanno cambiato molto soprattutto in panchina: Juric ha portato un calcio aggressivo, rispetto allo scorso anno ci attende una gara completamente nuova. Anche noi però abbiamo cambiato il nostro atteggiamento ma ancora non siamo al massimo”.

NOVITA’ RISPETTO ALL’INTER. “In comune hanno che entrambe si schierano in tre in difesa, ma questa rimane l’unica similitudine per il resto ci sono grandi novità, soprattutto per quanto riguarda l’interpretazione dei ruoli a centrocampo. In più il Verona è una squadra che come noi lotterà per la salvezza”.

COSA HA CHIESTO IN SETTIMANA.Dobbiamo aumentare il minutaggio in cui siamo padroni del campo, a Milano abbiamo fatto bene per 20 minuti, dobbiamo aumentare questo tempo, mantenendo però sempre l’equilibrio in campo e giocare come sappiamo”.

IL CALENDARIO. “Quella di domani è una gara importantissima. Il Verona punta alla salvezza, sicuramente si tratta di una gara alla nostra portata, avremo il supporto del nostro pubblico ma dobbiamo essere noi con le nostre prestazioni sostenere la loro passione”.

IMBULA – “Ha caratteristiche che non abbiamo in rosa, lui è un giocatore top, che ha il fuoco dentro. Tocca a noi riportarlo ai suoi massimi livelli, al top”.

DELL’ORCO. Lo abbiamo scelto per la sua grande duttilità. Può giocare a tre o a quattro a sinistra”.

BENZAR. “Sì, è a disposizione. Vedremo”.

IL MERCATO. “Abbiamo condiviso tutti una linea comune. A maggio ci siamo detti di puntare su calciatori di categoria, di esperienza per dare anche un patrimonio alla società. Fin qui ci siamo riusciti. Non compreremo tanto per farlo, se non troviamo chi può aiutarci resteremo così fino a gennaio”.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News