Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

A Palermo è caos: mancata iscrizione, giustificazioni e…

Ieri sera la clamorosa notizia: la Lega B comunica di non aver ricevuto i documenti del Palermo, ufficialmente non iscritto. La proprietà rosanero però elenca i perché del ritardo. Sarà un’altra estate di guerre legali.

La calma a Palermo non arriva. Dopo tanti giorni di notizie incerte, ieri la Lega B, all’atto della scadenza delle domande d’iscrizione, fissata per le 00.00 di oggi, la bufera. La documentazione del Palermo non è giunta a destinazione, ergo rosanero fuori dalla prossima Serie B. All’annuncio della mancata iscrizione è scoppiata la tensione all’esterno del Barbera, dove alcuni tifosi stavano protestando.

Alle 00.40 di oggi il neopresidente Salvatore Tuttolomondo ha sancito che il ritardo era dovuto a un problema tecnico durante la consegna delle garanzie fideiussorie. Secondo il numero 1 le operazioni di invio sono state terminate alle 23.59 di ieri, 24 giugno. E’ crollato il mondo addosso a tutta la Palermo calcistica, attenta e speranzosa dopo la presentazione del neotecnico Pasquale Marino di qualche giorno fa.

Nella mattinata odierna, in una conferenza stampa organizzata allo stadio, sono arrivati gli ulteriori chiarimenti di Tuttolomondo ripresi da Palermo Today:Non abbiamo alcuna preoccupazione in merito all’iscrizione al prossimo campionato di Serie B. Quella di ieri è stata una giornata molto convulsa. Vi spiego: ci sono più di due Pec che ci danno ragione. Come confidavo ieri sera, confido anche oggi su un esito più che positivo di tutta questa vicenda. Oggi devo documentare tutto ciò che è successo ieri: alle ore 17 con Pec alla Serie B era stata inviata tutta la documentazione per iscriverci al campionato. L’iscrizione è conforme alle normative previste. La città di Palermo deve avere fiducia in Arkus Network”.

E poi: “Io non considero neanche l’ipotesi di non iscriverci: faremo valere le nostre ragioni, ovunque. E’ molto riduttivo dire che ci siamo ridotti all’ultimo secondo. Considerate le condizioni della società fino a qualche mese fa, nessuna compagnia avrebbe rilasciato una fideiussione. Alla fine siamo riusciti ad avere questa fideiussione da una compagnia bulgara regolarmente iscritta al registro. Venerdì abbiamo avuto la delibera positiva, purtroppo è nato un problema tecnologico. Consegna a mano? il cartaceo è una consuetudine, ed essa non prevale sulla norma. La compagnia stessa dice che il Palermo non ha alcuna responsabilità, siamo la presunta parte lesa”

Tuttolomondo preannuncia battaglia in tutte le sedi. Il Venezia, retrocesso sul campo a seguito dello spareggio con la Salernitana, è spettatore più che interessato. “Aggressioni giuridiche? Non sarebbe la prima volta, ma sappiamo benissimo come difenderci -si continua sul quotidiano siciliano-. C’è una causa di forza maggiore, a dirlo non siamo noi ma giurisprudenza. Una volta certificato il problema penso che il Palermo non potrà avere nessun problema. Dal primo luglio confermo che starò qui giorno e notte, non temiamo niente e nessuno, neanche il Venezia. Risponderemo anche a loro“

Il d.g. Lucchesi ha poi fatto eco, rivelando però gli errori: Ci era stato detto che la fideiussione era pronta. Infatti sabato e domenica ci siamo concentrati su altro, proprio perchè eravamo abbastanza sereni. Non scapperemo da Palermo, ci metteremo la faccia fino all’ultimo. Sabato e domenica sono rimasto qui a Palermo in contatto telefonico con Marino per fare la squadra. Già è tutto pronto, noi stiamo cercando di portarci avanti, ma tutta questa storia non ci aiuta per niente. Se si dovesse ritardare di qualche giorno non penso che sarà un dramma così grande. Ci saranno effetti collaterali, ma non sarà la fine del mondo. Anche perchè, ripeto, non dipende da noi“.

La situazione ricorda il precedente dell’Avellino della scorsa estate. Gli irpini sono stati costretti a ripartire dalla Serie D proprio per le garanzie fideiussorie consegnate in ritardo. Tuttolomondo allontana lo spettro: “Quello che posso dire è che i precedenti si differenziano perché hanno condimenti diversi. Il nostro è un caso di causa di forza maggiore, non possiamo che attendere. Se non ci hanno inviato la fideiussione cosa dovevamo presentare? Il nostro emissario era lì pronto a depositare un cartaceo che non ci è mai arrivato! Il deposito in via telematica è più che sufficiente“

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] il Lecce stesse guardando attentamente in casa Palermo era vicenda nota da tempo. Ben prima della recente esclusione dei rosanero dalla prossima Serie B, infatti, il club giallorosso aveva dimostrato interesse per diversi tra i migliori interpreti dei […]

Articoli correlati

Il gol all’esordio stagionale sembra essere una caratteristica di Federico Di Francesco che al “Barbera”...

L’ala 29enne sbarca in Serie B dopo una stagione nel Salento seguita dall’epilogo con gol...

Dopo l’interessamento di fine maggio, i rosanero vorrebbero mettere a segno l’arrivo del difensore sotto...

Dal Network

I campani restano al palo anche nella partita casalinga contro il Monza. Parole senza filtri...
Il difensore dell’Hellas ha parlato della complessa sfida di venerdì contro il Bologna, ma anche...
Il difensore leccese, condottiero della difesa degli azzurri toscani, ha parlato a Radio Serie A...
Calcio Lecce