Resta in contatto

News

Torino-Lecce: Falco sfida l’azzurro Belotti…come nel 2012

L’unico incrocio del Gallo contro il Lecce risale al 2012/2013, primo campionato in C dopo la retrocessione d’ufficio. Nelle file giallorosse militava il giovane Pippo, già perno di quell’undici.

Gli uomini copertina di Torino-Lecce, Monday Night della terza giornata di Serie A sono senza dubbio Andrea Belotti e Filippo Falco. L’attaccante e capitano del Toro, già a segno in questo campionato col Sassuolo, cercherà il bis davanti al pubblico amico. A contrastare la voglia di far suo il palcoscenico però ci sono i giallorossi, che in attacco hanno nel talento di Pulsano l’uomo più in forma.

Non sarà il primo incrocio in campo tra i due talenti italiani, uno già da anni una sicurezza della Nazionale, l’altro che invece, chissà, comincerà a bramarla a suon di buone prestazioni da sfoderare con la maglia della squadra che lo ha fatto crescere. La sosta recentissima ha visto anche una rete azzurra di Belotti, a segno nel successo per 1-3 sull’Armenia di giovedì scorso.

Belotti, 25 anni, e Falco, 27, hanno incrociato gli scarpini il 22 dicembre 2012 in occasione di Lecce-Albinoleffe, ultima partita del girone d’andata della Lega Pro 2012/2013. Il risultato della partita, 0-0, non fu propriamente ideale per i due attori offensivi, che quell’anno spiccarono il volo per il salto di categoria.

La sfida non si ripropose nel girone di ritorno: Belotti, che con l’Albinoleffe si riscattò dopo che l’Atalanta non puntò su di lui da giovanissimo, non fu convocato nel 2-1 dell’Atleti Azzurri d’Italia.

Belotti, forte delle 12 reti siglate coi seriani, firmò con il Palermo, dove poi conquistò sul campo la Serie A e poi la consacrazione nazionale ed europea col Torino, di cui è diventato bandiera.

Diversa e più lenta fu la carriera di Falco, che a seguito della mancata promozione di Lecce-Carpi iniziò dalla Reggina un lungo percorso, con l’apice a Bologna nella massima serie, che nel 2018 lo ha riportato a ottanta chilometri da casa.

Il presente è ora un’importante sfida di Serie A. Falco, insignito della prestigiosa maglia numero 10, deve indicare la via del primo gol (e dei primi punti) a Fabio Liverani, ancora a secco. Dall’altra parte, il Gallo, deve spingere ancora il Torino verso l’Europa, persa troppo presto in estate per mano del Wolverhampton e, magari, da inseguire nelle attraenti sembianze della Champions League.

Nel mezzo, e chissà nel futuro, c’è l’azzurro. Belotti punta a un’altra stagione gonfia di numeri per diventare il centravanti prediletto da Mancini. Falco, dal basso della lotta salvezza, sogna per incrociare ancora gli scarpini con Belotti. Questa volta non da avversario come nel 2012 o come sarà lunedì, ma insieme in avanti, con la maglia dell’Italia.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Non ci siamo ancora…prendere punti sarebbe solo un miracolo!!!!!

Advertisement

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Una schiappa"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Mi correggo...non era in quell'occasione 😅"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Il più grande allenatore dell' U. S. LECCE"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Ricordo indelebile per me che da bambino conservavo felice e contento, tra gli altri, i loro autografi. Avevo inontrato Ciro e Michele pochi mesi..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Grazie Grazie Grazie x la tua professionalità serietà sicurezza di un saper giocare non solo con i piedi ma soprattutto con la testa...."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News