Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Contro il Napoli è il turno di Babacar?

Mai gli stessi undici nelle prime tre gare di campionato, sarà così anche contro i Napoli? Sarà il turno di Babacar dal 1′?

Il Lecce si appresta ad affrontare il Napoli di Carlo Ancelotti, uno che in carriera è abituato a vincere, anzi alle volte a stravincere e che non conosce la sensazione di pancia piena, come potrebbe essere per chi qualche giorno addietro ha superato i campioni d’Europa del Liverpool per 2-0, attraverso una prestazione di altissimo spessore tecnico e atletico. Dall’altra parte ci sarà un Lecce invece che avrà le motivazioni alle stelle, perché quella di domenica sarà la prima gara interna contro una big del campionato e il Via del Mare sarà pronto, quasi sicuramente a segnare un nuovo record di incasso.
Liverani perciò in settimana non avrà avuto problemi a trovare gli stimoli nei suoi uomini per una di quelle gare che da questo punto di vista si prepara da sola. Il mister dei salentini è pronto a continuare a stupire con le sue soluzioni mai prevedibili, come già avvenuto nel corso delle prime tre giornate di campionato in cui non ha mai confermato gli stessi undici di partenza.

ALLA PRIMA. Contro l‘Inter di Antonio Conte infatti le sorprese sono state quelle relative all’utilizzo di Rispoli e La Mantia dal primo minuto, ma alla Scala del calcio a deludere è stato il centrocampo che non ha reso come tutti si aspettavano. A farne le conseguenze in questo caso è stato Jacopo Petriccione che dopo i primi sessanta minuti di campionato non ha più rivisto il terreno di gioco. Contro il Verona c’è stato l’avvicendamento dei terzini, con Benzar che è partito da titolare al posto di Rispoli, con il quale probabilmente si contenderà la maglia per tutta la stagione, novità anche sull’altro versante della difesa dove al posto dell’insostituibile Calderoni c’era Dell’Orco. A centrocampo a farne le spese è il centrocampista goriziano al quale viene preferito l’ucraino Shakhov, mentre in avanti si rivede capitan Mancosu, solo panchina invece per La Mantia al quale viene preferito Falco al fianco dell’ex Milan Lapadula.

Nella vittoriosa trasferta di Torino invece si torna al passato con il quartetto che aveva sfidato l’Inter, invece a centrocampo la sorpresa più grossa è Tabanelli inserito in mediana insieme a Tachtsidis e Majer, mentre in avanti Farias contro i granata ha fatto il suo esordio dal primo minuto, una scelta che ha dato i suoi frutti. Adesso c’è il Napoli probabilmente ci saranno delle ulteriori sorprese, l’indiziato numero uno è Babacar che potrebbe finalmente partire dal primo minuto, magari insieme al fantasista brasiliano con alle spalle Pippo Falco. Una panchina lunga che permette a Liverani di avere grande scelta e non dare punti di riferimento agli avversari.

Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

. No, io schererei la mantia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Il MISTER sa cosa fare deve sempre fare conto delle condizioni fisiche e poi ogni partita avrà la sua storia

trackback

[…] di ripetersi domani, provando a bucare la porta di Ospina. Al momento infatti appare favorita la coppia d’attacco Falco-Babacar, ma magari per Farias vi sarà spazio a gara in corso. Per aiutare la squadra a portare a casa un […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

È così quando si dispone di 22 elementi che possono essere titolari ovunque.

Articoli correlati

Dal Network

I campani restano al palo anche nella partita casalinga contro il Monza. Parole senza filtri...
Il difensore dell’Hellas ha parlato della complessa sfida di venerdì contro il Bologna, ma anche...
Il difensore leccese, condottiero della difesa degli azzurri toscani, ha parlato a Radio Serie A...
Calcio Lecce