Resta in contatto

News

GdM – Cimarelli: “Mancosu al Monza? Va rispettata qualsiasi scelta. La carriera di un calciatore non è eterna…”

L’ex calciatore giallorosso parla a La Gazzetta del Mezzogiorno (intervista di Antonio Calò) della situazione relativa a Mancosu.

MANCOSU, LIBERA SCELTA. «Qualunque scelta verrà fatta da Marco Mancosu, il capitano meriterà sempre e comunque il massimo rispetto di una piazza, quella salentina, con la quale ha stabilito un rapporto molto solido, alla quale ha dato tanto e dalla quale ha ricevuto tanto, una piazza che comunque non lo dimenticherà, anche per il suo modo di essere e di porsi».

SCELTA SOGGETTIVA. «In simili circostanze entrano in ballo tante considerazioni, tutte degne della massima comprensione, considerazioni che sono anche estremamente soggettive. Un aspetto è quello legato al cuore e suppongo che, se deciderà di seguire questa strada, il capitano resterà ancora con il Lecce e tenterà di tornare immediatamente in A con la casacca giallorossa, in quanto il presidente Saverio Sticchi Damiani e Pantaleo Corvino stanno allestendo un complesso destinato a lottare per quel questo traguardo, proprio come il Monza».

LA CARRIERA NON E’ ETERNA. «Ad una certa età, è fatale iniziare a guardarsi davanti, a chiedersi per quanto tempo ancora sarà possibile giocare a certi livelli. Lui è reduce da due grandi stagioni ed oggi potrebbe avere l’opportunità di sottoscrivere un contratto pluriennale a cifre rilevanti. Ci sta di chiedersi se non sia questa l’opzione da seguire e magari decidere di farlo senza che una scelta del genere debba destare meraviglia o risentimento. Non bisogna mai dimenticare, infatti, che, per chi va in campo, il calcio è un lavoro».

PER I TIFOSI MANCOSU E’ UN TRASCINATORE. «Sul piano personale, probabilmente sceglierei la maglia giallorossa. Di bandiere, però, nel mondo del calcio, ce ne sono sempre meno. L’ultimo uomo-simbolo probabilmente è stato Totti che, per restare nella Roma, ha rinunciato alla possibilità di centrare quei successi che magari avrebbe ottenuto qualora avesse accettato la corte che, a più riprese, ha ricevuto da società dal nobile lignaggio. D’altro canto, ad incidere su decisioni del genere c’è anche il fatto che, un giocatore che è reduce da una o due annate agonistiche di alto livello, potrebbe anche non riuscire a ripetersi, nel qual caso si rischierebbe di perdere un treno che potrebbe anche non ripassare mai più».

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Doncarlo
Doncarlo
6 giorni fa

Totti la Roma lo ha riempito di soldi ecco perché non è andato altrove

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 giorni fa

Sembri quasi una persona seria mister

Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Grande Carlo pane e pallone con l'orgoglio di averlo avuto come allenatore"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "L'ho visto crescere, abitavamo a pochi metri alla Staffa, alla 167. É stato un ottimo giocatore di A e B. Come allenatore non saprei, ma a lui come a..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Una classe cristallina"

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un fuoriclasse"

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News