Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

GdM – Iunco: “Il Lecce ha tanta qualità, ma il Cittadella è un avversario ostico”

L’ex calciatore dei patavini, Antimo Iunco, parla a La Gazzetta del Mezzogiorno (intervista di Antonio Calò) dei temi tattici della gara in programma sabato pomeriggio.

LECCE-CITTADELLA. «Quella di sabato (ore 14, ndr) promette di essere una sfida tirata ed aperta a qualunque risultato, tra due formazioni che hanno qualità, fisicità ed una grande organizzazione di gioco. I punti in palio sono pesantissimi per entrambe le contendenti. Il Lecce, che è secondo, non può permettersi rallentamenti perché ha la Salernitana alle spalle, ad una sola lunghezza, e rischierebbe il sorpasso qualora non si imponesse. Il Cittadella, che è sesto, ha bisogno di muovere la classifica per confermarsi in zona-play off e per cercare di migliorare, se possibile, l’attuale posizione».

CHE MATCH SARA’? «Si troveranno di fronte due collettivi che sono abituati ad essere propositivi. Sarà una partita a fasi alterne, nella quale conterà la cura dei dettagli e la gestione dei momenti delicati. Sono convinto che sia il Lecce che il Cittadella cercheranno di conquistare il bottino pieno. Fermo restando che il peso maggiore della responsabilità graverà sui salentini, che hanno nel mirino la A e che vogliono tenersi stretta la piazza d’onore per centrare quella promozione diretta che costituirebbe un grande traguardo».

IL CITTADELLA E’ ALLENATO DA VENTURATO. «Ho avuto modo di apprezzarlo quando sono stato in forza al sodalizio granata. È preparato, ha carisma e sa gestire il gruppo, toccando sempre le corde giuste a seconda del periodo attraversato dalla squadra. Ma dietro ha una società solida ed organizzata, cosa sempre determinante per fare bene. Da salentino, il mio auspicio è che il Lecce torni immediatamente in A e che riesca anche a consolidarsi nella massima serie, come merita la piazza ed il gruppo dirigente che attualmente guida il club. Ma mi auguro anche che il Cittadella raggiunga il medesimo obiettivo, che ha nel mirino già da alcune stagioni».

NEL 2009/10 LEI IN CAMPO IN LECCE-CITTADELLA 1-5. «Giocare in uno stadio come quello del Lecce, davanti ad una grande cornice di pubblico, è sempre bello. Vincere lo è ancora di più. Lo scivolone patito dai giallorossi in quella circostanza, tra l’altro, non pregiudicò la loro corsa verso la A».

INSIEME A LUCIONI A LA SPEZIA: LO HA SENTITO? «Un paio di settimane fa. Mi fa sempre molto piacere parlare con lui. In bianconero abbiamo centrato il triplete in Lega Pro».

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sostanziale equilibrio nei confronti disputati nella città ciociara. Il ricordo più nitido sorride ai ciociari...
Rispetto a un anno fa la quartultima ha 4 punti in meno, mentre la terzultima...
Il difensore centrale del Lecce Federico Baschirotto è stato ospite di Ora Lecce su Antenna Sud...

Dal Network

Il patron della Lazio e senatore di Forza Italia vuole cambiare il ruolo decisione della...
Queste le parole del numero uno del Napoli, raccolte da Gazzetta.it, sul momento economico finanziario...
Calcio Lecce