Resta in contatto

Rubriche

Quando al Del Duca il successo targato Defendi profumò di Serie A

L’incrocio in terra marchigiana ci riporta alla stagione 2009/2010: ad Ascoli, a quattro giornate dalla fine, i ragazzi di De Canio conquistarono tre punti di platino.

Lo scatto decisivo verso la promozione in Serie A, conquistata matematicamente soltanto all’ultimo turno con il Sassuolo, arrivò con una rocambolesca rimonta in casa del Picchio. Il gol nei minuti di recupero di Marino Defendi certificò di fatto il salto del Lecce nella massima serie. Il successo fu il film del campionato, che narrò la superiorità di un gruppo solito e capace d’imporsi con autorità e carattere stravolgendo i pronostici di un campionato che vedeva il Lecce dietro altre formazioni.

LA PARTITA. Ascoli-Lecce fu una partita giocata senza esclusione di colpi. I bianconeri, motivati, dovevano vincere a tutti i costi e sono rimasti a bocca asciutta anche nel tentativo di riversarsi nell’area di Rosati. Il Lecce si dimostrò tecnicamente superiore già dalla prima frazione: occasioni con Munari (12′), Di Michele (13′) e Giacomazzi (28′) prima della sortita di Antenucci al 29′, risolta dall’anticipo di Fabiano. Guarna salvò i suoi al 36′ con una respinta quasi disperata su Marilungo.

Nella ripresa, i giallorossi continuarono ad attaccare con Marilungo, Ferrario (colpo di testa su corner) e nonostante l’intermezzo ascolano con Luci, Sommese, chiuso da Angelo, e Bernacci, al 66′ arrivò il vantaggio: Marilungo per Corvia e tiro al volo vincente. Nel momento migliore del Lecce, l’Ascoli giunse al pareggio con Bernacci, bravo ad anticipare Angelo. I ragazzi di De Canio, ancora pericolosi nel finale, palpitante anche per le palle-gol ascolane di Romeo e Amoroso, trovarono poi il sorpasso decisivo con Defendi. Il trequartista, come raccolto nel video di Lecce Calcio Story raccolse un rimpallo generato da una rovesciata non riuscita da Corvia e scaraventò in rete.

Il tabellino

08/05/2010, ore 15:30 – Ascoli Piceno, stadio Cino e Lillo Del Duca – 39° giornata del Campionato di Serie B 2009/2010

Ascoli-Lecce 1-2

Ascoli: Guarna, Gazzola, Portin, Micolucci, Giallombardo, Amoroso, Di Donato (17’Sommese, 93’Tiboni), Luci, D’Agostino A. (58’Romeo), Antenucci, Bernacci. All. Pillon

Lecce: Rosati,Angelo, Ferrario, Fabiano, Mesbah, Munari, Vives, Giacomazzi (88’Bertolacci), Marilungo (86’Schiavi), Corvia, Di Michele (79′ Defendi). All. De Canio

Reti: 65′ Corvia (L), 77’Bernacci (A), 92’Defendi (L)

Arbitro Valeri di Roma 2

Espulso Corvia al 94′ per doppia ammonizione

Ammoniti Di Michele (L), Antenucci (A), Micolucci (A), Angelo (L), Defendi (L), Corvia (L)

Terreno di gioco in buone condizioni, oltre 2.000 tifosi del Lecce presenti; corner: 6-6, fuorigioco: 6-3, minuti di recupero: p.t. 2, s.t. 2+4; Squalificati: Lupoli, Pesce (A); Diffidati: Giacomazzi, Loviso, Marilungo, Munari, Rosati.

 

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Rubriche