Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

CdS – Sticchi Damiani: “Giocato a viso aperto. Il rigore? Troppe regole, si fa fatica”

Il presidente Saverio Sticchi Damiani ha analizzato la sconfitta maturata in casa dell'Inter.

LA PARTITA. “Andiamo via da San Siro con la consapevolezza di aver giocato una gara a viso aperto. Dispiace perché il 2-0 che ha chiuso la partita è arrivato nel nostro miglior momento. Bravo Arnautovic nell’occasione con una giocata da fuoriclasse”.

IL VAR. “Posso dire che la punizione dalla quale nasce il gol del vantaggio dell’Inter non doveva esserci. Nell’occasione però non può intervenire, perciò parliamo in questo caso di errore arbitrale, perché l’episodio è fuori dalla competenza dell’assistente video. Sul rigore, la spiegazione che il difensore dell’Inter non aveva una posizione innaturale. Ci sono però troppe regole e oramai è diventato complesso governare tutti gli episodi. Messo però confronto con il rigore fischiato a Baschirotto, per un tocco di unghie contro la Roma, si fa fatica a capire il metro di giudizio. Prima o poi però ci riusciremo”.

Subscribe
Notificami
guest

24 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Differenze tante, ma in campo non si sono viste!

Mario
Mario
2 mesi fa

P. S. Però su queste malefatte, dovrebbero intervenire anche i grandi club, tipo Juve, che è dietro ad un passo dall’inter

Mario
Mario
2 mesi fa

Rigore netto, perché sul tiro di Geandrey, si vede benissimo che il calciatore interista, ha allungato il gomito per deviarlo. Purtroppo come disse quello, io sono io, il resto non conta un c….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Quando Inzaghi ha visto assegnare il rigore al Lecce per poco non si metteva a piangere. Poverino

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Presidente il nostro calcio è pulito così lo rispettiamo e lo amiamo così.Che si sbrigassero a fare 2 campionati uno di Big e uno normale dove ci compete , così finiranno tutte queste telenovele di regole.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Presidente è lampante che difendono le grandi ..poi sotto Natale 🙈queste regole sono da cambiare ci vuole certezza e uguaglianza per tutti tutti..

Leccemio
Leccemio
2 mesi fa

A maglie invertite il rigore sarebbe stato confermato,per molto meno l’hanno fischiato a Baschirotto contro la Roma. Ma di che stiamo parlando!!! Che si togliessero dalle p….e
ste 7sorelle che forse il campionato diventerebbe più credibile e la gente tornerebbe a seguire il calcio…. Poi magari avremmo perso ugualmente, ma anche no!

Mauro
Mauro
2 mesi fa

Lascia perdere questi fantaallenatori mister,sei un grande

Gian
Gian
2 mesi fa

D’aversa ancora nn hai capito che oudin Gonzalez e ramadami nn possono giocare insieme…nn ci vuole un genio! Come al solito nel primo tempo nn abbiamo giocato causa centrocampo improponibile !

Giuseppe
Giuseppe
2 mesi fa
Reply to  Gian

Sembra che nessuno se ne accorga,la cosa che fa specie è che quando c’è da fare un cambio si tira fuori Strefezza per Rafia…….l’uomo di maggiore qualità ed intelligenza tattica che è in grado di fare le tre fasi.

Giuseppe
Giuseppe
2 mesi fa

Presidente siamo qui a commentare gli episodi (Tanti) che nel corso di un campionato si verificano, alcune riflessioni sono d’obbligo fare, la prima è che senza San Falcone in campo probabilmente saremmo penultimi in classifica senza una alternativa in panchina, la seconda è di natura tattica( E per questo ci sono I tecnici bravi in società per analizzare le situazioni Tecniche) un modulo che non garantisce con gli interpreti attuali equilibrio e solidità difensiva, pensare di schierare un centrocampo a tre ( Gonzalez,Oudin e Ramadani) e tenere in panchina Kaba e Blinn è un lusso che non possiamo permetterci.

Max
Max
2 mesi fa
Reply to  Giuseppe

Ma i portieri delle altre squadre sono in vacanza quando sono in campo ?? O solo il nostro para e gli altri giocano a tre sette mentre giocano a calcio?? Guarda i portieri delle altre squadre e ti accorgerai che tutti fanno parate salva risultati.. altrimenti potrebbe giocare in porta chiunque

Luca
Luca
2 mesi fa
Reply to  Giuseppe

Teorie folli

Alessandro
Alessandro
2 mesi fa

….giustissimo come fa ancora a giocare una squadra fallita da anni è un mistero….solo in Italia succedono queste cose…….comunque Avanti Lecceeeeeee

Leccemio
Leccemio
2 mesi fa
Reply to  Alessandro

Siamo in ITALIA purtroppo

LUCA
LUCA
2 mesi fa

Caro presidente purtroppo è sempre la stessa storia. A parti invertite se fosse stato rigore a favore dell ‘ Inter l’ avrebbero sicuramente dato. Ma la grande anomalia di cui nessuno ne parla è che l’ Inter è una squadra tecnicamente fallita con un bilancio in rosso di oltre 200 milioni di euro, se regole volessero per tutti ,non si potrebbero neanche iscrivere al campionato.

emerson
emerson
2 mesi fa
Reply to  LUCA

questa è la verità. cosi come dobbiamo combattere per rimanere in serie ha contro gente che ha 10 prestiti. Non è cosi che si fa calcio perché si potrebbe pensare siano seconde squadre dei grandi club. io metterei un limite sui giocatori da poter prendere in prestito. In ogni caso 20 punti dopo 17 partite e un monte ingaggi pari a quello del Palermo dice molto.

G.Maci
G.Maci
2 mesi fa
Reply to  LUCA

Giusto ,quello che dici dovrebbe essere sbandierato a livello nazionale,ma tutta l ‘informazione in Italia è consenziente,corrotta ,complice e senza palle ,in Inghilterra avrebbero 20 punti di penalizzazione.

johnny guitar
johnny guitar
2 mesi fa

Banda si è fatto espellere volontariamente per motivi forse legati alla sua imminente partenza per la Coppa d’Africa.

emerson
emerson
2 mesi fa
Reply to  johnny guitar

Che ragione avrebbe? A bergamo ci avrebbe fatto comodo cosa stai dicendo

Luca
Luca
2 mesi fa
Reply to  johnny guitar

Troppi film ti vedi

qwerty977
qwerty977
2 mesi fa

La sudditanza psicologia esiste da sempre ed è un fattore culturale. Il var in mano agli arbitri, fossero anche 100, alla fine arriveranno a decidere in modo condizionato. Il Lecce in A storicamente soffre la sudditanza psicologia verso chiunque, la stragrande maggioranza delle decisioni ’50 e 50′ vengono liquidate a nostro sfavore. L’Inter, dal canto suo, dopo calciopoli ne beneficia pressoché con chiunque in Italia. Prima erano la Juve e il Milan di Berlusconi. Chi tifa Lecce sa che bisogna essere più forti anche di queste dinamiche, da sempre. Ma ripeto è un fattore culturale, non vale solo nel calcio. Immaginate di trovarvi in tribunale di Lecce da pinko pallino qualsiasi contro lo studio del nostro amato presidente su una causa da ’50 e 50’… La speranza è che un giorno la IA possa sopperire ai condizionamenti umani laddove è previsto un principio di terzietà ed equità, a patto che gli algoritmi immessi si ispirino realmente a questi valori. Ma se dobbiamo usare la tecnologia var come ausilio per gli arbitri, alla fine come dice il presidente sarà diabolico, perfino peggio di prima. Perché ora si valuta addirittura ogni singolo frame e pixel a ritroso pur di decidere secondo coscienza, la propria. Ovvero per opportunità.

emerson
emerson
2 mesi fa
Reply to  qwerty977

L’arbitraggio e stato scandaloso. Dico solo una cosa, il sorteggio integrale degli arbitri è terminato con lo scudetto vinto dal Verona di Bagnoli. Un caso? Non credo proprio.

qwerty977
qwerty977
2 mesi fa
Reply to  emerson

Vero

Articoli correlati

La squadra ha sostenuto il secondo allenamento della settimana che porterà allo scontro diretto in...
L’allenatore della formazione Primavera ha concesso un’intervista al Nuovo Quotidiano di Puglia...
Il direttore sportivo dell’US Lecce ha parlato del momento in vista del tris di scontri...

Dal Network

La passione della tifoseria giallorossa non si ferma dopo i recenti risultati negativi...
I campani restano al palo anche nella partita casalinga contro il Monza. Parole senza filtri...
Calcio Lecce