Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Open Var Inter Lecce – Trefoloni: “L’attitudine del calciatore rende tutto chiaro”

Nella trasmissione di analisi degli interventi arbitrali si è parlato del rigore non concesso ai giallorossi a San Siro

Trefoloni, a Open Var, su DAZN, ha parlato dell’episodio di Inter Lecce con Carlos Agusto che ha le mani dietro la schiena e l’arbitro in campo aveva fischiato rigore contro la squadra nerazzurra. “Braccio, braccio”, dice il direttore di gara. In Sala Var si sente: “No, ma ha fischiato rigore?”; “No, no, mi sembra schiena netta”.

E il fallo fischiato viene rivisto nonostante l’arbitro continui a ripetere: “È mano, è mano larga”. “Non va bene – gli dicono dal VAR – dalla GLT o dalla 16 (le telecamere, ndr) è proprio schiena piena. Il braccio comunque è chiuso e dobbiamo vedere dall’altra parte, dalla sinistra. Voglio solo vedere se prende il braccio sinistro. Perfetta da quella visuale, lui non vuole mai andare in opposizione“. Il VAR cerca la telecamera da mostrare all’arbitro che ha dato rigore ma viene richiamato per correggere la sua decisione. “Tocca il braccio ma è congruo”. Legato al corpo insomma. L’arbitro rivede la sua decisione e non dà al Lecce il rigore contro l’Inter.

Trefoloni, sull’episodio, ha commentato così: «L’attitudine del calciatore rende tutto chiaro. Ha il primo braccio sul corpo e l’altro braccio che comunque è molto vicino e non aumenta il volume del corpo. L’arbitro è in una posizione laterale purtroppo e quindi vede l’impatto sul braccio e ritiene che il giocatore faccia un movimento innaturale, ma quando rivede l’azione decide di rivedere la sua azione».

Subscribe
Notificami
guest

33 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Antony
Antony
1 mese fa

Chi sa perché quando si tratta di prendere decisioni anti inter var e arbitri trovano sempre delle regole “ nuove” onde potarli in pompa magna al vertice. Quel rigore era ineccepibile , solo un cieco poteva non vederlo

Supertifoso Leccese
Supertifoso Leccese
1 mese fa

Furto fu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Il Var al Meazza ha ricattato l’arbitro Marcenano , l’arbitro Marcenaro aveva visto bene che era rigore per il Lecce , ma il Var lo ha condizionato a ritirare la decisione presa e lo ha fatto dicendogli di non dare il rigore … altrimenti il Var limita la carriera degli arbitri , lo scudetto e’ già stato venduto all’Inter incassando 34 milioni di euro un po’ di euro toccano agli arbitri ed il gioco e’ fatto e io pago……..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sì, tutto chiaro che siete come minimo sottomessi…ma scommetto anche altro. Siete una barzelletta…pesi e misure diversissime…vomitevole

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Non é per niente un movimento naturale e congruo. Gamba sinistra avanti e braccio sinistro dietro non esiste, doveva stare avanti. Volontario tutta la vita anche perché il giocatore guarda tutta la traiettoria. Inoltre aumenta il volume e non tocca la schiena. Praticamente un furto bello e buono.

Toto
Toto
1 mese fa

Il braccio per la botta e oscillato di brutto vergogna rigore netto x il lecce

Oronzo
Oronzo
1 mese fa

Vogliamo parlare del rigore contro la Roma per avere sfiorato con le unghie un pallone destinato fuori?

Ivano
Ivano
1 mese fa

Pagliacci…. Rigore nettissimo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Anche se non nitida, evidente che la palla non tocca la schiena andando ad impattare direttamente sul gomito

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Var come una latrina

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

E con baschirotto a Roma la palla sfiora le unghie e non cambia direzione e il rigore è stato concesso alla Roma
Vogliamo l’open var anche di quello

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Rigore netto.
Arbitri telecomandati verso la strisciata di turno,a parti invertite il VAR CON SAREBBE MAI INTERVENUTO.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Invece sulla punizione l’attitudine del calciatore era poco chiara. Che pagliacci 🤡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Anche a Bergamo il Lecce ha fallito 5 goal e continuate a parlare degli arbitri, cominciate a guardarvi alle spalle che e meglio.Tuttavia vi auguro una salvezza dignitosa.👍

Alcor Kabuto
Alcor Kabuto
1 mese fa

Beh, se non ti danno un rigore con il wusle puoi pareggiare una partita, su che parlo di arbitri

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

🤡🤡🤡🤡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Braccio congruo? Fate sempre come più conviene agli “squadroni”, quello sfioramento di polpastrelli di Baschirotto contro la Roma che tra l’altro non ha deviato minimamente la traiettoria del pallone che sarebbe finito fuori, non era congruo??!!! Buffoni 🤡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

È lo “scuro” del tuo piccolo cervello che non è chiaro !!! Ladri !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se fosse stato al contrario avrebbero detto che il braccio non era congruo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Rigore a vita, questo Lecce sta subendo ingiustizie dall’ inizio del campionato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ladri !!!! Ogni turno un episodio contro
Ma uno a favore mai?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

L attitudine del tuo commento lo rende ancora più chiaro sorta de cujune 🖕

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Trefoloni… Ma va af…., venduti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ha una generazione familiare di donne da Eva alle cortigiane, tra postriboli e vetrine e strade di meretrici varie.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

🤡🤡🤡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Assentendo il var si capisce immediatamente che quel rigore non doveva essere dato. Prima schiena e poi lo definiscono movimento naturale.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se prima poteva starci che non fosse rigore dopo i chiarimenti del vice-Rocchi sono sempre più convinto che era rigore e che comunque non c’è omogeneità nelle decisioni. AFKLM😡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

L’attitudine non ha allargato l’area di influenza del giocatore? Mentre l’unghia di Baschirotto era l’attitudine del calciatore a giocare a beach volley?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Trefoloni… Rocchi… Carriere immacolate. .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vabbè si commenta da sola…mi sarebbe tanto piaciuto vederlo a parti invertite.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Testa al Cagliari, ormai I risultati di Milano e Bergamo sono quelli e non si possono cambiare, meglio voltare pagina o si cade nel passato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Più ne parlano più evidenziano l’ovvio
Nell’ altra area era rigorissimo….
Non è questione di attitudine del calciatore ma della sala Var

1943
1943
1 mese fa

A parti invertite, dal VAR : “jeu neenti viiittiii rigore al centu pe cento jiè”!! LMMCT.

Articoli correlati

La capolista continua a vincere e lo fa anche con le seconde linee in casa...
Uno dei pochi motivi per ricordare positivamente Lecce-Inter 0-4 è l'esordio in Serie A del...
Le statistiche della gara persa ieri con la squadra di Simone Inzaghi aggiungono poco alla...

Dal Network

I campani restano al palo anche nella partita casalinga contro il Monza. Parole senza filtri...
Il difensore dell’Hellas ha parlato della complessa sfida di venerdì contro il Bologna, ma anche...
Il difensore leccese, condottiero della difesa degli azzurri toscani, ha parlato a Radio Serie A...
Calcio Lecce