Resta in contatto

Approfondimenti

Shakhov, solo un alter ego di Tachtsidis? No, perché…

shakhov

L’ucraino, il cui approdo a Lecce appare ormai imminente, vanta una maggiore mobilità rispetto al greco, tanto da aver giocato spesso come mezzala.

Yehven Shakhov potrebbe essere il primo colpo per il centrocampo del Lecce. Il 27enne ucraino, che da lunedì sarà un giocatore svincolato lasciando il Paok Salonicco, è in partenza per il Salento per discutere gli ultimi dettagli e poter firmare. Fisico possente, andamento pacato, grande tecnica: sembrerebbe l’alter ego di Tachtsidis. Liverani, però, non l’ha scelto solo per questo.

Il gigante dai piedi buoni ucraino ha, in carriera, ricoperto infatti tutti i ruoli nella parte centrale della zona nevralgica. Quella da regista e mediano di rottura, in una coppia di centrocampo (a 4 o nel 4-2-3-1) o affiancato ai lati in un trio, è stata sì la posizione più ricoperta in carriera, ma non l’unica.

L’ex Dnipro ha infatti spesso avuto compiti di inserimento offensivi classici della mezzala. E non solo nella parte centrale dell’area, dove poteva meglio sfruttare il proprio terzo tempo e colpire di testa, ma anche ai lati. Spesso, soprattutto nelle recenti stagioni in Grecia, il fatto di giocare al fianco di altri elementi di palleggio gli ha permesso di avanzare negli spazi e produrre assist interessanti per i compagni. Un’arma in più utile nella storica vittoria del titolo da parte del principale club di Salonicco.

Per Shakhov, dunque, una possibilità in più di essere utile a Liverani, per la cui mediana completa è fondamentale avere centrocampisti moderni, in grado di fare un po’ tutto. Anche per questo, vedere un giorno l’ucraino e Tachtsidis in campo insieme non sarebbe poi così strano.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti