Resta in contatto

Esclusive

Bleve a CL: “Il Lecce ha tutto per poter restare in A. Falco da Nazionale, e Gabriel è fortissimo”

Ospite della nostra diretta Facebook, il portiere del Catanzaro in prestito dal Lecce ha detto la sua sul suo presente e sulle possibilità di salvezza dei salentini.

CATANZARO. “Peccato per questo stop perché avevo trovato una buona continuità. Appena arrivato in Calabria ho giocato subito, praticamente ogni tre giorni, con buoni risultati e buon ritmo. Ho accettato l’offerta del Catanzaro a gennaio perché volevo giocare, anche se ero in A e stavo mettendo in bagaglio una buona esperienza in una rosa da massimo campionato. La volontà di mister Auteri poi ha fatto il resto, convincendomi definitivamente. Siamo partiti bene, poi abbiamo avuto una flessione chiudendo, prima dello stop, con un pareggio con il Bari. Un punto importante che poi per me, da salentino, vale doppio”.

ESORDIO IN A. “C’era un periodo in cui Vigorito era infortunato e anche Gabriel aveva qualche acciacco. E’ lì che ho pensato che poteva anche arrivare il momento di un esordio storico in Serie A, e pensavo dunque a tenermi pronto. Non è successo, dunque continuerò a coltivare questo sogno“.

QUALITA’ LECCE. “Io credo che i giallorossi abbiamo tutte le possibilità di centrare la salvezza, e di poterlo fare puntando sulla qualità dei singoli. Liverani può vantare elementi di categoria come Farias e Lapadula ed altri in gran spolvero, che magari la A la conoscono meno ma che hanno avuto un impatto strepitoso. E poi con gli innesti di gennaio il tasso tecnico si è impennato.

SALVEZZA. “Qualora finisse oggi il campionato concordo con Sticchi nel dire che non vi sono i presupposti perché i salentini lascino la categoria. Se si tornasse in campo, inoltre, credo che il Lecce non avrebbe problemi a centrare la salvezza. Secondo me l’undici di Liverani è superiore a 2-3 delle squadre che gli sono vicine, dunque spero possa centrare l’obiettivo”.

GABRIEL. “E’ un bravissimo ragazzo, simpatico e solare, oltre ad un grande professionista. Lavora tanto e sodo per migliorarsi, ed ha qualità straordinarie che sta migliorando con l’aiuto di Sassanelli. Ha una scuola diversa rispetto alla nostra, essendo cresciuto in Brasile, e sta limando quella tecnica con gli insegnamenti del preparatore del Lecce, diventando ancora più forte“.

FALCO. “Per me è un fratello, siamo cresciuti insieme e siamo legatissimi. Tecnicamente è straordinario, e poi ha un tiro particolare. Non fortissimo, ma preciso e con tempi tutti suoi che per un portiere sono devastanti. Sta crescendo in continuazione, peccato solo per qualche infortunio. Ma merita la Nazionale e speriamo che possa raggiungerla quanto prima”.

Qui il link per rivedere la puntata.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Esclusive