Resta in contatto

News

La Top 11 di Serie B: spicca il giallorosso Henderson

Dopo la 34^ giornata del campionato di Serie B – che non ha visto in campo Pescara-Entella (rinviata a causa del focolaio Covid-19 tra gli abruzzesi) – ecco la Top 11 di Serie B di Tuttomercatoweb.com

Attacco tutto decisivo, con Sabiri dell’Ascoli sulla trequarti e Ciurria del Pordenone e Gondo della Salernitana in avanti: i tre hanno decisi i rispettivi confronti contro SPAL, Frosinone e Venezia; lagunari però “premiati” con Maenpaa tra i pali, difeso da Meroni (Pisa), Pucino (Ascoli) e Di Chiara (Reggina). A centrocampo ecco Gargiulo (Cittadella), Gucher (Pisa), Henderson (Lecce) e Bajrami (Empoli): chi in gol o chi in assist, tutti determinanti. Questa la formazione top dell’ultima giornata di Serie B schierata con il 3-4-1-2:

Maenpaa (Venezia) 7 – Semplicemente strepitoso in almeno tre occasioni. La Salernitana sbatte a più riprese contro il muro finlandese, che non può nulla sui due gol. Sul primo gol compie un altro miracolo su Casasola, prima del tap-in di Gondo, mentre viene ostacolato da Djuric in occasione del raddoppio.

Meroni (Pisa) 7 – Autoritario negli anticipi, aggressivo nella marcatura su Gliozzi che non la vede mai. Elegante in fase di impostazione.

Pucino (Ascoli) 7 – Grande prestazione del terzino ex Salernitana che, anche quando sembrava ko per infortunio, ha stretto i denti sfornando qualche cross delizioso.

Di Chiara (Reggina) 7 – Un martello sulla fascia sinistra. Bella sfida con Libutti.

Gargiulo (Cittadella) 7,5 – Entra e decide il derby, segnando un gol di vitale importanza per la stagione del Cittadella.

Gucher (Pisa) 7,5 – Torna a giocare dal primo minuto in quella che è diventata ormai la sua posizione naturale di trequartista e zittisce le critiche con una prova super. La sblocca con una magia e si procura la punizione del raddoppio.

Henderson (Lecce) 7,5 – Tarantolato: pressa per 5 e realizza anche un gran gol.

Bajrami (Empoli) 7,5 – Il vero fattore della gara: è imprendibile sulla trequarti, spaccando a metà le linee delle Rondinelle prese quasi sempre alla sprovvista dalle sue giocate. Mette lo zampino in ogni segnatura dei toscani, il quarto centro personale in campionato è la ciliegina sulla torta.

Sabiri (Ascoli) 7,5 – Se riuscisse a esprimere con continuità il suo talento sarebbe già da categoria inferiore. Si capisce subito che è ispirato, segna un grande gol e manda in porta i compagni con estrema lucidità.

Ciurria (Pordenone) 7 – Realizza due gol da bomber vero: il primo di rapina sgusciando tra le maglie giallazzurre, il secondo da grande opportunista.

Gondo (Salernitana) 8 – E’ l’uomo della provvidenza granata. Realizza una doppietta in appena due minuti di un peso incredibile, mandando in visibilio tutti i sostenitori granata.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Con olivieri in campo giochiamo sempre con un uomo in meno io da profano me ne sono accorto come mai i responsabili non riescono a vedere"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Hai perfettamente ragione"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic una "punta di diamante" la definizione corretta ."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Classico di chi non sa argomentare, girarla sul piano personale. Il tuo? Solo pregiudizio e necessità di sentirsi duro e puro senza averne fisiologia..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ottima scelta quella di ingaggiare quelli tra loro che possono ancora lavorare per il Lecce, anche se piu di lavoro dovremmo chiamarla passione"
Advertisement

Altro da News