Resta in contatto

Approfondimenti

Blin, il quadro precedente al blitz di Corvino

Il mediano 24enne dell’Amiens potrebbe firmare a breve un quadriennale con il Lecce. La decisione di sposare un nuovo progetto arriverebbe dopo 3 stagioni e 92 presenze.

Alexis Blin sta per lasciare la fascia di capitano dell’Amiens per trasferirsi nel Salento. E’ questa la realtà dei fatti che emerge nella giornata odierna, dopo il susseguirsi di voci partite Oltralpe contestuali alla presenza di Pantaleo Corvino in quel di Milano per concludere affari per la formazione di Marco Baroni. Il direttore tecnico del Lecce ha fiutato l’affare osservando lo strappo tra Blin, giovane capitano, e l’Amiens, club in cui l’atleta ha deciso di restare dopo due stagioni in Ligue 1. Blin, centrocampista di quantità, militava nel massimo campionato francese dal 2014/2015, annata in cui il Tolosa lo prelevò dalle giovanili del Le Mans, squadra della sua città natale. Scherzosamente, si potrebbe dire che le tinte giallorosse erano già dipinte nel destino di Blin: i colori sociali del Le Mans sono infatti uguali a quelli del Lecce.

TROPPA ATTESA. L’Amiens ha ingaggiato il nuovo allenatore Phillippe Hinschberger, reduce da una stagione vissuta nei quartieri alti della Ligue 2 fino al quarto posto finale con il Grenoble. Di concerto con la società, Hinschberger, desideroso di apportare qualche ritocco, ha spinto per lo sfoltimento di una rosa che al momento conta 30 giocatori, troppi per lavorare nel modo migliore. Contemporaneamente, il contratto sottoscritto tra Blin e l’Amiens, da circa 480mila euro annui, in scadenza al 30 giugno 2022, non era ancora stato prorogato. Blin, dal canto suo, ha dimostrato in tutte le sue uscite pubbliche la voglia di non andare in scadenza con l’Amiens già nella scorsa primavera, prima della conclusione del campionato dove la squadra piccarda, retrocessa dalla Ligue 1, ha concluso al decimo posto. Il dialogo per il rinnovo, però, è stato anticipato dal blitz di Corvino, che ha offerto al 24enne la chance di mettersi alla prova al di là delle Alpi. La militanza al Tolosa potrebbe non essere un caso se si guarda al passato di Corvino. Proprio dai francesi, il dirigente pescò, nel 2018, Lafont per la Fiorentina.

CHE COMPAGNI IN NAZIONALE! Il Lecce, per Alexis Blin, dovrebbe simboleggiare l’inizio di un rilancio personale. Il mediano, in carriera, ha anche vestito in due occasioni la prestigiosa maglia della Francia Under 21 nelle Qualificazioni agli Europei 2017. Fa specie leggere i nomi dei compagni Bleus: Maignan, nuovo portiere del Milan, Lenglet, colonna difensiva del Barcellona, Pavard, futuro campione del Mondo 2018 prima del passaggio al Bayern al pari di Lucas Hernandez. E poi, a pochi metri dal raggio d’azione di Blin: lo juventino Rabiot, Tolisso del Bayern e Bakayoko, ora al Napoli. Davanti, infine, Lemar, assistito dalla stessa scuderia di procuratori di Blin e il compagno di squadra all’Atletico Madrid Moussa Dembelè, più Haller (Ajax).

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti