Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Ternana, Lucarelli: “Le assenze? Non mi piango addosso”

Il tecnico rossoverde ha parlato della sfida di venerdì al ‘Via del Mare’ e del recente rinnovo contrattuale: “Voglio crescere insieme alla società, felice di prolungare”

Alla vigilia della gara di Lecce, mister Cristiano Lucarelli ha rilasciato delle dichiarazioni, attraverso l’ufficio stampa della Ternana Calcio.

Il primo argomento trattato è quello delrinnovo di contratto, fino al 2025: “Ringrazio la società per questo attestato di stima, sono molto felice di prolungare questo rapporto. Mi trovo molto bene sia in campo con la squadra che fuori con tutti i componenti del club, ci sono tutti i presupposti per crescere insieme e per arrivare al fatidico 2025, che sarà l’anno del centenario della Ternana e ci piacerebbe festeggiarlo nella categoria superiore. E’ il sogno della società di tutti i tifosi ternani e della città. Orgoglioso di essere stato scelto per questo percorso, che ci deve portare a crescere nei prossimi anni”

Le Fere sfideranno una delle squadre più forti del campionato: Domani sarà per noi un test importante, da affrontare anche con curiosità, per capire a che punto siamorispetto a squadre come il Lecce, che ambiscono alla promozione in Serie A. Una partita complicata, contro una squadra forte che gioca anche bene, subisce pochi gol e negli ultimi tempi è stata devastante in attacco. Noi cercheremo di rendergli la vita dura, ma sappiamo delle difficoltà”

La Ternana si presenta a Lecce in emergenza, tra Covid, infortuni e squalifiche: Mi conoscete, non è mia abitudine piangermi addosso. Ho a disposizione una rosa omogenea e i ragazzi che verranno chiamati faranno il loro dovere, come è giusto che sia e come noi pensiamo che questa rosa possa fare. Anche lo scorso anno abbiamo vissuto queste situazioni, ricordo ad Avellino ci presentammo con molte assenze, senza Falletti e senza difesa, reintegrando Bergamelli che era fuori rosa, facendo comunque risultato. Dispiace più che altro per la salute dei ragazzi, ma se vogliamo pensare in grande anche nel futuro,dobbiamo pensare che non cambia nulla se gioca uno o l’altro

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Perfavore Ulivieri non farebbe panchina neanche in una squadra di serie C"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario