Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Baroni alza il muro: solo una volta il Lecce aveva subito meno gol in A

Il rendimento delle prime otto partite in Serie A esalta il cammino dei giallorossi allenati dal tecnico fiorentino, a quota 7 punti come Fabio Liverani.

La tenuta difensiva è stata la priorità del lavoro di Marco Baroni da tecnico del Lecce. Sin dal suo arrivo nell’estate del 2021, l’ex difensore ha deciso di invertire la rotta dopo tante reti subite nelle stagioni precedenti a guida Liverani e Corini. La missione ha portato alla vittoria del campionato di Serie B, concluso in testa nonostante il tanto equilibrio. Anche nella massima serie, Baroni poggia le basi del suo credo sulla solidità difensiva nonostante le numerose operazioni di calciomercato che hanno stravolto l’ossatura del Lecce.

A livello di punteggio, sarà difficile ripetere lo splendido avvio del Lecce di Zeman. Stovini e compagni erano a quota 15 dopo 8 giornate, con una differenza reti di +9 che divertiva i tifosi giallorossi. Nell’era dei due punti, invece, fu Mazzone nell’89/90 a iniziare alla grande dopo lo storico nono posto dell’anno prima: 9 punti (sarebbero stati 13 oggi) nell’epoca più florida del calcio italiano.

L’altro confronto con Carletto Mazzone verte appunto la tenuta difensiva. Marco Baroni è secondo soltanto…al primo Lecce “post Baroni calciatore”. Nel 1989/1990, stagione in cui Baroni lasciò il Lecce per accasarsi al Napoli essendo sostituito da Marino, i salentini del sor Carletto incassarono solo 8 gol in altrettante gare. La rete-vittoria di Fontolan nel debutto in casa Genoa, uno dall’Atalanta battuta 2-1 alla 2°, due dall’Inter vittoriosa con lo stesso punteggio a San Siro nel turno successivo, uno dal Cesena battuto ancora 2-1 alla 4° e, infine, 3 dalla Lazio alla 5°. Per tre gare (Udinese e Fiorentina in casa, Verona fuori), sino all’1-1 nel derby col Bari alla 9°, Terraneo abbassò la saracinesca.

Baroni ha eguagliato un altro tecnico molto attento alla fase difensiva. Nel 2000/2001, annata conclusa con il tripudio di Vasari-gol in Lecce-Lazio, Cavasin limitò al minimo i danni. Di 9 reti incassate nelle prime 8 gare, 4 furono frutto nel netto 0-4 subito all’Olimpico contro la Roma al secondo turno. Il 2-0 subito dall’Udinese (5°giornata) chiuse il gruppo dei k.o. con l’1-0 dell’Atalanta a Bergamo (8°), mentre fu 1-1 con Perugia (1°) e Napoli (4°).

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Approfondimenti