Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bistrovic, Serie A incolore senza apici e continuità tattica

Il centrocampista croato, trasferitosi al Fortuna Sittard dopo l’interruzione del prestito al Lecce, chiude così dopo sei mesi la sua esperienza in A

Lecce non sarà di certo una parentesi indimenticabile nella vita sportiva di Kristijan Bistrovic, approdato in Serie A dal CSKA Mosca, squadra che, al pari di tutti i club russi, per note vicende extracalcistiche non può disputare le coppe europee. Bistrovic, in rotta coi moscoviti, ha scelto l’avventura in Serie A dopo due prestiti in Turchia (Kasimpasa e Fatih Karagümrük) per cercare di recuperare quella dimensione internazionale avuta con il CSKA e con la nazionale croata under 21.

Il 24enne, elemento dall’indubbia tecnica palla al piede, ha però denotato delle difficoltà a causa del tanto impegno difensivo richiesto alle mezzali nei dettami tattici del 4-3-3 di Baroni. Partito mezzala titolare al fianco di Hjulmand, Bistrovic ha debuttato in Coppa Italia nel pacchetto completato da Helgason e, in Serie A, contro l’Inter insieme all’allora sorpresa Gonzalez. Dopo le titolarità contro Empoli, Sassuolo, Torino e Monza Baroni gli ha preferito dall’inizio Askildsen, elemento più difensivo. Bistrovic è stato comunque chiamato in causa spesso a partita in corso e alla fine le presenze totali in campionato sono state 11 per 459’ di gioco. Oltre alla presenza del norvegese, l’esplosione di Gonzalez, l’ascesa di Blin e, a gennaio, l’arrivo di Maleh ha chiuso irrimediabilmente molti spazi.

Contro lo Spezia, nella sua ultima apparizione da calciatore del Lecce, Baroni ha schierato Bistrovic in cabina di regia al posto di Blin. Sotto la pioggia del Picco, il croato ha giocato il suo migliore spezzone di gara con una punizione ben tagliata in mezzo che avrebbe potuto fruttare un gol e un tiro a botta sicura respinto dalla difesa di casa. Troppo poco però per accettare un ruolo da comprimario. Da qui, come confermato da Corvino, la richiesta di cambiare aria e l’accordo con il Fortuna Sittard, dodicesimo a 16 punti e nel bel mezzo di un mischione nel pazzo campionato olandese. In Olanda, Bistrovic giocherà con Burak Yilmaz, sogno proibito del Lecce nell’estate del 2019, e Cangiano, ex Bologna e Ascoli. L’allenatore è lo spagnolo Velazquez, per 13 partite alla guida dell’Udinese all’inizio della stagione 2018.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

lecce empoli pierotti
Mister Gotti dovrà fare a meno dello zambiano, titolare di base nel ruolo di ala...
Il 17 aprile 2011, i giallorossi di De Canio rimontarono alla fine il doppio passivo...
Sei gare ancora da disputare e tutto aperto per conoscere i nomi di chi potrà...

Dal Network

L'ex portiere, tra le altre di Chievo Verona e Palermo, ha detto la sua sulla...
Contro il Milan, l’ex Lorient ha continuato la sua striscia di realizzazioni...

Altre notizie

Calcio Lecce