Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bellanova e Zapata bucano un Lecce incapace di spaventare. Torino col minimo sforzo

La rete in apertura di ripresa del laterale granata schiude la gara dopo una prima frazione equilibrata. Contro la terza difesa del campionato, la fase offensiva di D'Aversa non punge e l'espulsione di Pongracic di fatto vanifica ogni speranza

Un’altra trasferta senza punti. All’Olimpico Grande Torino, i giallorossi pagano la salata tassa Ivan Juric. L’allenatore croato vince ancora senza subire reti contro il Lecce e fa 7 su 7. A far gioire il pubblico torinista ci ha pensato Bellanova, tra i più in forma di casa Toro, che non ha sofferto l’assenza di tre centrali come Schuurs, Buongiorno e Rodriguez. Il tridente offensivo di D’Aversa non è riuscito a architettare idonei progetti offensivi. E infine, niente zona-Lecce. L’espulsione di Pongracic ha reso tranquillo il finale con il Toro in power-play.

Il Torino parte prendendo il pallino della contesa ma rischia al 13′ sulla mancata presa di Milinkovic-Savic con pallonetto di Piccoli sventato da Masina sulla linea. Il Lecce è un po’ leggero quando si distende in avanti, ok la collezione di calci d’angolo ma Almqvist fatica a restare in piedi quando sterza e non giungono occasioni dalla bandierina anche se ogni tanto s’intravedono le idee. Al 39′, dopo un colpo di testa di Zapata con opposizione di Baschirotto, un cross di Vlasic non colto da Pellegri sfila a lato della porta. Il croato si costruisce da solo un destro dal limite al 43′ che sfiora il palo.

Nella ripresa, il Torino sfrutta l’episodio che rompe l’equilibrio. Gendrey chiude su Pellegri e serve involontariamente Bellanova. Al 50′, il laterale controlla e scaglia un destro potente e preciso in diagonale. Piccoli cerca di sorprendere Milinkovic-Savic subito, senza riuscirci, e al 53′ Masina non riesce a spingere in porta un corner ben tagliato. La partita si apre dopo il primo tempo contratto. Ramadani sporca solo i guanti dell’estremo difensore granata al 58′. Dieci minuti dopo, Gendrey batte velocemente una rimessa all’interno dell’area, ma Kaba si fa anticipare al momento del tiro da Linetty. Le già poche speranze di ripartenza s’abbattono al 70′. Pongracic pesta Ilic e si becca il secondo cartellino giallo. Falcone è provvidenziale al 72′ sulla frustata di testa di Sanabria.

Nell’ultimo quarto d’ora, D’Aversa si schiera con il 4-4-1 per preservare l’equilibrio nonostante l’inferiorità numerica. Il Torino non è d’accordo e Zapata all’81’ segna il 2-0 inzuccando in porta il calcio d’angolo di Vojvoda. Il Lecce continua a soffrire sui calci piazzati difensivi (decimo gol subito su palla inattiva) e non si presenta al tiro con una cattiveria sufficiente quantomeno per impensierire seriamente la retroguardia piemontese. Su una ripartenza al minuto 85, Gallo cerca la precisione su assist di suola di Almqvist, ma Milinkovic-Savic segue e abbranca in presa. Nei minuti di recupero c’è spazio per il gol annullato a Okereke (che dormita Touba). Serviva la reazione dopo la brutta prestazione di Bologna, oggettivamente non basta l’equilibrio tenuto nella prima frazione.

Il tabellino

Torino-Lecce 2-0

Torino (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Djidji, Lovato, Masina; Bellanova, Ricci, Ilic (43’st Gineitis), Lazaro (31’st Vojvoda); Vlasic (17’st Linetty); Pellegri (17’st Sanabria), Zapata (43’st Okereke). A disposizione Gemello, Popa, Sazonov, Savva. Allenatore Ivan Juric

Lecce (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Dorgu(35’st Gallo); Blin (11’st Sansone), Ramadani, Rafia (11’st Kaba); Almqvist, Piccoli (35’st Krstović), Oudin (29’st Touba). A disposizione Samooja, Borbei, Venuti, Gonzalez, Berisha, Burnete, Pierotti. Allenatore Roberto D’Aversa

Marcatori 5’st Bellanova (T), 36’st Zapata (T)

Espulso al 25’st Pongracic (L) per doppia ammonizione

Ammoniti 41’pt Pongracic (L), 44’pt Djidji (T), 7’st Blin (L), 34’st Dorgu (L)

Arbitro Giovanni Ayroldi di Molfetta Assistenti: Filippo Bercigli di Firenze – Marco Trinchieridi Milano IV Ufficiale Giuseppe Collu di Cagliari VAR: Simone Sozza di Seregno AVAR: Paolo Mazzoleni di Bergamo

Subscribe
Notificami
guest

32 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Conferenza stampa di D’aversa non siamo mai Stati nelle ultime posizione fessa c’è sta spietti cu ci entri girasole

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Sciati cu ve curcati ca è meiu !!! 😴🤡
🤕😎🤯🥳😨😫😭🙈

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Copia e incolla !!!
4-3-3
Zero tiri
Zero idee
Zero movimento
Zero palle
Esce Piccoli entra Kristovic e viceversa
Quando esce D’Aversa ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ormai dobbiamo sperare di non sbagliare gli scontri diretti in casa altrimenti sarà dura salvarsi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Chiamatelo.per nome.lo.sbando.totale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Torino minimo sforzo e 3 punti! Il loro 1⁰ gol segnato su calcio da fermo? Contro il Lecce! Avanti il prossimo, noi risolviamo le crisi altrui e ce le accolliamo noi!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Quando leggiamo che d’aversa è stato esonerato?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Siamo il medico curante di tutte le squadre in crisi ,quando arriva il Lecce diamo una carica vitaminica e punti a tutti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Noi siamo diciamo ancora a galla per qualche vittoria arrivata non si sa come ed anche perché dietro fanno pochi punti!!!!! Adesso però il pericolo è dietro l’angolo e alla prossima ci aspetta un Inter che ci farà 3/4 goal!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

La Fiorentina è stata solo un’eccezione per due minuti di follia. Da tre mesi un’incredibile involuzione, che continuando così ci porterebbe per inerzia in Serie B. Squadra allo sbando, senza qualità, senza esperienza, ormai inquadrata da tutti gli avversari con relativa facilità, alla distanza. Secondi tempi immancabilmente vergognosi, da schiaffi. Un pianto.

Vincenzo
Vincenzo
2 mesi fa

La cosa che veramente lascia sconcertati è la sensazione di inferiorità e di inconsistenza che si è avuta dal primo minuto fino all’ultimo. Sì, nel primo tempo si è fatto il compitino difensivo, ma sempre senza un’azione degna di nota e senza un tiro in porta…

JoeOne
JoeOne
2 mesi fa

È veramente triste vedere un Lecce gestito in questo modo, non se lo meritano in 20mila abbonati e neanche la città.
Ora il presidente dirà la solita frase buonista per tamponare una situazione che ormai ha del ridicolo. D’Aversa se sei un uomo con le palle dimettiti. Come non può vedere sto scempio la società, come è possibile

Mercenari
Mercenari
2 mesi fa
Reply to  JoeOne

Il primo scempio è proprio la società

Leccemio
Leccemio
2 mesi fa

Corvino ta fatti bueni li cunti??????!!!!
C’è scecu sta faciti?????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Corvino guarda che partita…vergognati

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Vergognosi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Tanto a maggio si va in B,l’avevano già detto all’inizio di campionato con l’intelligenza artificiale 😅

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Aspetto il primo che dica che abbiamo altre squadre dietro e non si comprende che in questo momento siamo la squadra peggiore della A dopo la salernitana…. Quelle prime 5 partite hanno obnubilato la percezione della realtà in tanti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Imbarazzante

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Una squadra troppo prevedibile, lenta ed imprecisa…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Bellissima amichevole , da parte del Lecce nemmeno un tiro in porta,,,

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

The end. La prossima con l’Inter!😞

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ormai è crisi profonda! Non ha mai dato la sensazione di poterla vincere, anche se stasera il Torino si poteva battere. La società deve intervenire, è da ottobre che questa agonia non ha fine. Abbiamo fatto 1 mese e mezzo buono e 5 mesi da dimenticare!

Nick
Nick
2 mesi fa

Purtroppo non riusciamo a reagire. Il problema è di atteggiamento. Lo sto dicendo da mesi. Passiamo al 442 o saranno guai. Non riusciamo a reggere a centrocampo…ma possibile che non lo capiscono? E’ incredibile ci stiamo autodistruggendo …ma forse non ci arrivano a sto punto …ah focu nosciuu

Leccemio
Leccemio
2 mesi fa

Se la società ha rispetto per i suoi tifosi deve mandare via D’aversa subito!!!
E svendere Strefezza per un Allenatore arrogante e incompetente è stato uno degli errori più grandi fatti da questa società !
Via D’aversa!

Terra d'Otranto
Terra d'Otranto
2 mesi fa

Lecce alli peti de Cristu.

Antonio
Antonio
2 mesi fa

Corvino a gennaio e volato a Parigi per Mbape il problena che avevo offerto 1 Milune 😂 di €uro ma purtroppo l’offerta è stata rifiutata 😂😂😂

franc@libero.it
franc@libero.it
2 mesi fa
Reply to  Antonio

ah ah ah ah

Core presciatu UL 🇪🇦
Core presciatu UL 🇪🇦
2 mesi fa

Allenatore da esonerare, squadra tecnicamente scarsa e società indifferente!….. In poche parole serie B. 😓

Raffaele
Raffaele
2 mesi fa

Mi dispiace dirlo ma la prossima settimana saremo noi nella zona retrocessione cmq sempre forza Lecce

franc@libero.it
franc@libero.it
2 mesi fa

Sicchi se ha le p….via subito D’Aversa e Corvino

Articoli correlati

I tecnico del Lecce Luca Gotti ha parlato anche ai microfoni di Dazn dopo il...
Il difensore giallorosso al termine della partita contro il Sassuolo ai microfoni di Sky ...
Getta acqua sul fuoco il presidente giallorosso, che placa gli entusiasmi in vista di questo...

Dal Network

L'allenatore ha parlato alla Gazzetta dello Sport nel giorno di Verona-Udinese, sfida tra due sue...
Il centrocampista equatoguineano ha parlato dell'importante match in programma domenica contro la squadra di Luca...
Piove sul bagnato in casa Salernitana, prossima alla retrocessione in B dopo una stagione disgraziata:...

Altre notizie

Calcio Lecce