Resta in contatto

News

Nunzella: “Un orgoglio la maglia del Lecce. Ora c’è la Virtus”

Il terzino della Virtus Francavilla, cresciuto nel Lecce, fa un bilancio delle sue esperienze in giro per l’Italia, ricorda i passati giallorossi e elogia il gioco di Liverani

Leonardo Nunzella, prodotto del settore giovanile del Lecce, è intervenuto a 99°minuto, trasmissione radiofonica di Studio 99, per parlare delle sorti della sua ex squadra e per rivivere i trascorsi della carriera, che quest’anno lo hanno visto protagonista a Francavilla Fontana, casa della sorprendente Virtus che ha sorprendentemente raggiunto i play-off di Lega Pro.

TIFOSO. Il terzino sinistro si cala subito nei trascorsi leccesi: “Sicuramente ho un ricordo molto positivo. Nel settore giovanile ricordo poco, ma, secondo me, indossare la maglia della prima squadra è il sogno di ogni salentino. Ho avuto questa fortuna. Ogni ragazzo che inizia a giocare a calcio qui pensa ad arrivare nel Lecce. Sono un tifoso e ho seguito le sorti. Non immaginavo una promozione così, ma naturalmente gioisco. Finalmente la squadra e la piazza tornano dove meritano“.

GIOCO. Nunzella si esprime positivamente sulla sorprendente cavalcata di Mancosu e compagni “Quando lavori bene è giusto militare in Serie A. Il paragone con Calderoni? Ogni giocatore dalle nostre caratteristiche si sarebbe divertito, come chiunque. Poche squadre fanno calcio come i giallorossi. Il valore dell’allenatore dà tanto e i risultati sono arrivati grazie alle competenze del mister”.

TOP E FLOP. L’atleta di San Pancrazio Salentino, oltre a quella del Lecce, ha vestito numerose, e prestigiose, maglie in giro per l’Italia. Paganese, Lanciano, Catania, Parma e Pordenone hanno preceduto la stagione appena conclusa: “La vittoria di un campionato è qualcosa di unico. Ho ricordi fantastici di Parma, dove ho vinto, e Catania. Eravamo dati per spacciati e ci siamo salvati. A Pagani, la prima esperienza fu indimenticabile. Con il Pordenone ho vissuto la parentesi più negativa dato che ho giocato poco. Ora mi godo la Virtus Francavilla finchè ci sarà la possibilità”

FUTURO VIRTUS? Infine, il racconto dell’esperienza nel brindisino, con un flash di mercato: “Quando sono arrivato io le aspettative non erano altissime. Pensavamo a salvarci tranquillamente. Risultati e entusiasmo ci hanno dato convinzioni in più. Eravamo lì, abbiamo fatto una grande stagione, e ci siamo indirizzati mentalmente all’obiettivo play-off. A Potenza, purtroppo, potevamo vincere e invece abbiamo perso. L’anno prossimo? Io sono in scadenza con il Francavilla, c’è stata una chiacchiera. C’è volontà di continuare da entrambe le parti ma si vedrà”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News