Resta in contatto

Approfondimenti

Quattro innesti in un mese di mercato: cosa manca al Lecce per essere al top

Difesa a breve al completo, poi un centrocampista offensivo e una punta. A quel punto i giallorossi potranno giocarsi appieno le proprie chance di salvezza.

Il mercato del Lecce sta vivendo indiscutibilmente un momento difficile. E sarebbe stupido pensare il contrario, vista la nuova dimensione di Serie A la cui fase di compravendita presenta insidie imparagonabili con quelle affrontate nel recente passato. Ne viene che i giallorossi nelle ultime settimane hanno visto più di obiettivo sfumare per completare una rosa a cui mancano ancora quattro elementi. Nulla di preoccupante, ad ancora un mese dal termine del mercato estivo.

La difesa sarà a breve completata con gli innesti di Goldaniga e Dell’Orco, per i quali il Lecce è ai dettagli con il Sassuolo. Entrambi in grado di giocare come centrali e come terzini, andrebbero a rappresentare quei jolly in grado di offrire soluzioni tecniche eterogenee a Liverani.

Il centrocampo è, dal principio, stato il reparto con meno necessità di intervento in entrata. A lungo si è parlato di una mezzala o di un regista, ruoli in realtà tutto sommato coperti, ancor più dall’arrivo dell’eclettico Shakhov. L’interesse di Meluso è invece concentrato ora esclusivamente sulla ricerca di un trequartista. Tassello che non sarà ricoperto da Saponara né dal più offensivo Ciano. Probabile, dunque, che in questa posizione vi sarà una sorpresa nelle prossime settimane.

Il grosso degli investimenti verranno tuttavia destinati all’attacco. Liverani lo ha detto chiaramente e pubblicamente: vuole una punta abituata a gonfiare la rete a certi livelli. Yilmaz ha ormai i connotati del sogno di mezza estate, su Babacar è piombato il Genoa. Sarà dunque molto difficile, ma il Lecce regalerà al suo allenatore un profilo di qualità su cui puntare forte nel reparto offensivo.

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti