Resta in contatto

News

CdS – Liverani: “Era importante muovere la classifica”

“Falco in Nazionale? A Mancini non consiglio nulla. Falco ha giocato 3 partite in A, 2 buone e una no. Dipenderà quello che farà”, ha affermato l’allenatore giallorosso.

Fabio Liverani concede una lunga intervista a Il Corriere dello Sport, all’indomani della vittoriosa gara contro il Torino.

LECCE SBLOCCATO. “Abbiamo rotto il ghiaccio, era importante muovere la classifica e dare un segnale attraverso una prestazione. Succede così da quando abbiamo iniziato il percorso. In Serie A a maggior ragione perché arrivare al risultato senza prestazione è ancora più difficile”.

GIUA AL VAR.Quando ha scelto di andare al video, temevo cambiasse idea, sarebbe stata una delusione. Credo sia stata presa la decisione giusta, la palla non arrivava mai lì, è stato un gesto di furbizia dell’attaccante, e poi il primo rigore era inesistente. L’episodio è stato a nostro favore. Sul Var siamo all’esordio. Lo accettiamo”.

COMPLIMENTI DI MAZZARRI.È stato corretto, oggettivo. Sono agli inizi, il suo sarà un percorso difficile da ripetere, ma quanto capita un collega obiettivo fa piacere. Tutti dobbiamo esserlo. Lo ringrazio per l’analisi”.

ASPETTO VINCENTE.La personalità, la qualità di alcuni giocatori. Ne hanno, devono capire di poterla dimostrare anche in questa categoria”.

SALVEZZA POSSIBILE.Credo che i ragazzi si siano dati da soli il segnale. Di poterci stare in Serie a, con difficoltà, con sacrificio, con le nostre capacità”.

Il GIOCO.Non abbiamo alternative. Cerchiamo di difenderci attaccando. Se non porti almeno 3-4 giocatori in attacco, non fa gol. E se non segni, non vinci”.

FALCO IN NAZIONALE.A Mancini non consiglio nulla. Falco ha giocato 3 partite in A, 2 buone e una no. Dipenderà da Falco, da quello che farà”.

DUE PROMOZIONE CONSECUTIVE.C’è un grandissimo entusiasmo, dobbiamo essere bravi a cavalcarlo. A Lecce c’è fame di calcio, lunedì c’erano 1500 tifosi a Torino”.

DOMENICA IL NAPOLI.Lo sapevamo, nelle prime dieci più andiamo avanti e peggio sarà. Arriveranno Roma, Milan, Juve. Le ultime 6-7 giornate sono quelle che faranno il nostro campionato. I punti possiamo farli o meno con chiunque. Il Napoli terrà il pallino. Con l’organizzazione e la forza possiamo fermarli”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News