Resta in contatto

News

Lecce, impara dal Celtic: la Lazio si butta via e gli scozzesi sfruttano gli errori biancocelesti

I ragazzi di Inzaghi, prossimi avversari dei giallorossi in campionato, salutano virtualmente l’Europa dopo un match gettato al vento per errori grossolani.

Sguardo attento sull’Europa League questa sera per il Lecce. La Lazio, prossima avversaria in Serie A dei giallorossi, ha infatti appena disputato il match casalingo con il Celtic Glasgow, uscendone sconfitta per 1-2.

Un match emblematico dei pregi e difetti della compagine di Simone Inzaghi, capace di dominare nel primo tempo grazie a un gioco frizzante e di portarsi avanti con il solito, scatenato Immobile. A vantaggio acquisito, però, i capitolini hanno sprecato almeno due palle gol, prima della frittata difensiva di fine primo tempo. Nell’occasione errore di posizionamento della zona centrale dello schieramento e lo scozzese Forrest ne approfitta per il gol del pari.

Nella ripresa è un altro Celtic e la Lazio non reagisce, subendo fino alla fase finale di un match che la vede nuovamente sfiorare il gol a ripetizione. E, quando allo scadere il pari sembrava ormai consolidato, il nuovo errore con Berisha a sbagliare il tocco e lanciare Ntcham, che firma il colpaccio biancoverde. Non un gran viatico da parte dei biancocelesti in vista di domenica. La Lazio è forte ma sbaglia tanto: starà al Lecce riuscire ad approfittarne.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Il Celtic è PRIMO in classifica 1 sola sconfitta e il valore rosa il DOPPIO del nostro. Ha vinto anche una coppa dei campioni. 😀 ma di che parlate. I valori in campo sono differenti e di tantissimo, speriamo solo di fargli il colpo gobbo con un poco di culo.
Sarei felice doppio, la lazio non la sopporto in assoluto.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Mo stannu ancora chiù ncazzati

Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "L'ho visto crescere, abitavamo a pochi metri alla Staffa, alla 167. É stato un ottimo giocatore di A e B. Come allenatore non saprei, ma a lui come a..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Vero uomo d'altri tempi. Non gli allenatori mercenari di adesso"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Una classe cristallina"

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un fuoriclasse"

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Pedro Pablo.. un grande professionista.. ricordo i suoi gol.. soprattutto quello a Bari su punizione quando mancavano pochi minuti alla fine e..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News