Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

GdM – Matteo Mancosu: “Domenica tutta la famiglia tiferà Lecce”

“Rigore contro il Cagliari? È un professionista e lo tirerebbe senz’altro. Si concentrerebbe sul pallone e sul tiro”, ha affermato il più grande dei fratelli Mancosu.

Matteo Mancosu, attaccante della Virtus Entella, è il più grande dei fratelli Mancosu. Il suo score parla chiaro: 21 presenze in A tra Bologna e Carpi, 66 gare disputate nella massima serie canadese con il Montreal Impact e due campionati di B giocati con il Trapani: oggi parla a La Gazzetta del Mezzogiorno di quella che sarà la sfida di domenica sera tra Lecce e Cagliari.

UN CONSIGLIO AL FRATELLO.Goditela Marco, domenica con il Cagliari sarà la tua partita. Da una parte la squadra nella quale sei cresciuto calcisticamente e con la quale hai esordito in A. la formazione della nostra città, della nostra terra. Dall’altra parte il Lecce, con cui stai facendo grandi cose, la società che ha dimostrato di apprezzarti enormemente, il pubblico che ti ama. Comunque vada a finire, ne sono certo, sarà una gran bella emozione, che hai meritato di vivere”.

TIFEREMO LECCE.Una volta tanto, in casa Mancosu non si tiferà per la squadra rossoblù: papà, mamma e noi fratelli saremo dalla parte di Marco e del suo Lecce. Siamo molto legati alla nostra terra d’origine e, calcisticamente, al Cagliari, ma in questo caso in ballo c’è qualcosa di più. Saremo davanti al televisore per seguire il match. Potrò vederlo anch’io, in quanto la Virtus Entella andrà in campo nel posticipo del lunedì”.

GARA DIFFICILE.Ho visto diversi incontri dei salentini: vantano un gran palleggio, giocano un buon calcio, non rinunciano mai ad essere propositivi, divertono. Ero al “Ferraris” di Genova in occasione della gara che i giallorossi hanno disputato con la Sampdoria e se non fossero rimasti in dieci per l’espulsione di Tachtsidis avrebbero certamente vinto. Quindi, penso che possano fare bene anche domenica, nonostante avranno di fronte una squadra che si sta esprimendo alla grande: il Cagliari, che ha travolto la Fiorentina e che ha dominato a Bergamo contro l’Atalanta fa sognare i suoi tifosi e ha scatenato un entusiasmo d’altri tempi”.

RIGORE CONTRO IL SUO CAGLIARI?È un professionista e lo farebbe senz’altro. Si concentrerebbe sul pallone e sul tiro. Chi calcia un penalty è sempre solo con se stesso”.

TIRO DA FUORI.Dopo avere vissuto una grande stagione in B, sta facendo bene anche in A. Ha un gran tiro dal limite. Dovrebbe provarlo di più come ha fatto l’anno scorso a Verona. Non solo contro il Cagliari, ma contro tutte le avversarie”.

INTERESSAMENTO DEI SARDI.Marco ha vissuto quel periodo serenamente e con equilibrio. Non ha mai nascosto di amare il Cagliari, ma ha sempre sottolineato il feeling che ha con il Lecce. Alla fine non se n’è fatto nulla ed è stato meglio perché ha disputato una strepitosa seconda parte di stagione e ha conquistato la promozione con i salentini”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News