Resta in contatto

News

MI RITORNI IN MENTE – Eurogol di Cirillo e Chimenti paratutto: che tensione col Bologna! (VIDEO)

L’ultima vittoria del Lecce sugli emiliani in A risale al campionato 2001/02, annata però conclusa con la retrocessione. Il portiere fu provvidenziale con un finale perfetto dopo la segnatura spettacolare del difensore campano.

Per trovare una vittoria casalinga sul Bologna nella massima serie bisogna scorrere fino all’anno dello sbarco in Italia di Javier Ernesto Chevanton e dell’acquisto di Gica Popescu. Era il 18 novembre 2001 quando il Lecce riusciva ad avere ragione dei felsinei tra le mura amiche.

Il pomeriggio invernale fu una delle poche gioie di una stagione dove la squadra non rispettò le alte aspettative della piazza, gasata per le due salvezze consecutive e pronta ad innamorarsi dei nuovi assi uruguaiani. Il mattatore della partita fu però Bruno Cirillo, difensore apprezzato dalla tifoseria per quella che oggi nel calcio moderno si definirebbe “garra”.

Il campano, giunto a Lecce dall’Inter, firmò tre reti quell’anno. Quella col Bologna, importante anche per punti raccolti, fu la prima, seguita dalle firme in Lecce-Lazio 1-2 e Atalanta-Lecce 2-1. Bruno, dopo la retrocessione, si accaserà alla Reggina per poi ritornare nel Salento nel gennaio del 2002, in tempo per partecipare alla cavalcata finale del gruppo di Delio Rossi che riconquistò l’università del grande calcio nel bagno di folla di Lecce-Palermo 3-0.

LA PARTITA. Gli emiliani, senza l’estro di Lamberto Zauli, schierano un giovane Jardinero Cruz. Non se la passa meglio Cavasin, che disegna un Lecce sperimentale a causa delle mille assenze. La partenza è favorevole ai padroni di casa: Savino di testa su corner di Giorgetti manda a lato. Risposta bolognese al 18′: Cruz,  sempre su azione da calcio d’angolo, sfiora il gol, ma Conticchio salva sulla linea.

Alla mezz’ora si fa vedere Pecchia, che esplode il destro e esalta le abilità di Chimenti. Al 36′, i salentini passano in vantaggio. Cirillo riceve in area e con un tiro volante dal limite insacca in modo imparabile. Il Bologna prova a rimettere le cose a posto prima della pausa, ma la punizione di Bellucci è imprecisa.

Nella ripresa il gioco comincia lentamente. Al 59′ Conticchio risveglia tutti con una botta dal limite, palla alta. Il capitano giallorosso lascia i suoi in dieci per reiterate proteste a seguito di un’azione fatta giocare agli ospiti nonostante un fuorigioco. Bertini ferma troppo tardi, ma non basta per placare l’ira del Sindaco, che va sotto la doccia. In dieci, il Lecce fallisce il raddoppio al 69′. Vugrinec aggira Castellini e, di fronte a Pagliuca, tira sul portiere.

Il finale è tutto degli uomini di Guidolin alla ricerca del pareggio. Nervo, sul ribaltamento nato dalla precedente occasione, trova il fondo e poi, al 72′, Chimenti ringrazia Cruz che non aggancia a due passi dalla porta. Il numero 1 giallorosso è miracoloso poi all’84’ sul tiro al volo di Zaccardo, servito da Cruz.

Non è nulla rispetto a ciò che succede un minuto dopo. Giorgetti atterra Cruz in area, rigore battuto dallo stesso argentino ma Chimenti dice no, guadagnandosi la palma del migliore in campo anche per la successiva parata nei minuti di recupero ancora su Cruz, pescato in area dalla punizione di Wome.

Il tabellino

18/11/2001 – Lecce, stadio Via del Mare 11° giornata del Campionato di Serie A 2001/2002

Lecce-Bologna 1-0

Lecce: Chimenti, Stovini, Popescu, Savino, Cirillo, Conticchio, Superbi, Giorgetti,  Colonnello (89’Malusci), Tonetto, Vugrinec (94’Pellicori). Allenatore Alberto Cavasin

Bologna: Pagliuca, Falcone (68’Zaccardo), Fresi, Castellini M., Nervo, Olive (68’Wome), Brighi, Pecchia, Macellari, Cruz, Bellucci (84’Della Rocca). Allenatore Francesco Guidolin

Marcatori: 36’Cirillo

Espulso Conticchio (L) al 62′

Ammoniti Conticchio, Chimenti, Cirillo (L), Olive, Brighi, Cruz, Fresi, Zaccardo (B)

Arbitro Bertini di Arezzo

Note: All’86’ Chimenti respinge rigore di Cruz. Corner: 5-3, minuti di recupero: p.t. 2, s.t. 4; spettatori: 12.000.

Per chi voglia rivivere l’intera sintesi della partita, invece, ecco il video raccolto da Lecce Calcio Story:

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."
Advertisement

Altro da News