Resta in contatto

News

La nota ufficiale: il Bari prede le distanze dagli episodi avvenuti sull’A14

Dopo i fatti avvenuti sull’Autostrada A14, arriva la nota ufficiale della società biancorossa che condanna ogni forma di violenza e prende le distanze dalle persone protagoniste di questo spiacevole episodio.

SSC Bari intende esprimere la più ferma condanna per quanto accaduto quest’oggi sul tratto autostradale che collega la Puglia alla Campania.
Ogni forma di violenza è da condannare nel modo più assoluto; sono episodi che non hanno nulla a che vedere con i valori che la Società biancorossa e la città di Bari hanno da sempre promosso e sostenuto.

Questi episodi sono da condannare in maniera netta e categorica. Coloro i quali si sono resi protagonisti di azioni così vili e violente, niente hanno a che fare con la civiltà e la sportività della maggior parte della tifoseria barese

In attesa che le autorità competenti facciano piena luce su quanto effettivamente accaduto, la Società esprime tutta la propria solidarietà all’US Lecce e ai suoi tifosi, unitamente agli auguri di una pronta e completa guarigione agli eventuali feriti.

24 Commenti

24
Lascia un commento

avatar
11 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Susy Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Noi prendiamo le distanze dalla merda

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Per identificarli non ci voleva niente, bastava comunicare di fermare tutti i veicoli in uscita per Cava dei Tirreni, perquisire i veicoli come si fa in tutte le trasferte, e una volta individuati i veicoli con a bordo le sciarpe, bandiere e quant’altro prese durante il raid, passare al fermo ed arresto, non è normale che si parta in trasferta armati di mazze da baseball, da hockey, pistole lanciarazzi e quant’altro, tutto materiale requisito dalla polizia sul luogo dello scontro, poi per quanto riguarda il fatto che secondo un emittente Barese, lo scontro sia avvenuto perchè il pulmino di tifosi… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Stima per i “tifosi baresi” che hanno condannato questo atto vile…🙏

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

In carcere sti BASTARDI💩💩💩

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Mendulari

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Rimarrete sempre dei pezzi di merda

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Che brutta razza i baresi

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Responsabilità oggettiva, porte chiuse fino a fine campionato e punti di penalizzazione. Oltre all’arresto e condanna esemplare. Così vedi come lasmettono

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Vorrei vedere se li appoggiavate. Ora alle parole fate seguire i fatti, fate di tutto per identificarli insieme alle forze dell’ordine e vediamo se li cacciate……

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Perché che volevano fare di diverso avallare quello che hanno fatto?
Prendete le distanza ma i nomi e cognomi li conoscente bene e non è che li cacciate dallo stadio. Quindi fate il piacere, messaggio di circostanze, classico di TUTTE le squadre di calcio.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Faranno una brutta fine ma non per il gesto e perché c’erano bambini piccoli quindi saranno cazzi amari per i baresi tempo al tempo

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Finirà tutto a tarallucci

Ricordo a tutti la bomba carta buttata AD ALTEZZA UOMO nel settore ospiti in un Bari Lecce di vari anni fa

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Bastardi infami!!!!

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Da tifoso barese mi vergogno per quello che è successo stamattina, proprio l’altro giorno elogiavo il Lecce per come lotta su ogni partita per rimanere in serie A, e spero che ce la faccia, per il resto quelli non sono tifosi ma solo criminali che purtroppo nel mondo nel calcio c’è..la cosa più triste è sapere anche che c’erano dei bambini dentro al pulmino e immagino lo spavento che hanno avuto, a questi “baresi” che hanno compiuto questo atto dico solo una cosa: siete delle kin de merd! Forza Lecce forza la Puglia

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

La cosa che mi fa più rabbia ci diffidano per qualche sciarpa bruciata, poi non solo hanno bloccato la strada con i pullman e hanno fatto di tutto se ne sono andati felici a Cava de tirreni, la passeranno liscia anche questa volta, sti pezzi di merda

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Non si dimentica……

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Nciulia puru lmu

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Vergognatevi scimmie cozzare…

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Vanno identificati e condannati

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ci mancherebbe

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Cm minimo,questa gente fuori dagli stadi

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

il SINDACO?

Susy
Ospite
Susy

Figli di una grandissima P…..VERGOGNA….

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

minimo…

Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai quel faccia a faccia con Lorieri...anzi l'avrebbe buttata fuori che dare un dispiacere alla sua squadra del cuore pur perdendo..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Aveva cuore e passione per la maglia giallorossa e la gente lo ha ricambiato con affetto e calore grande Pedro Pablo"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Talento purissimo grandissima tecnica a volte mancava di continuita'ma era un grandissimo calciatore in grado come si suol dire di spaccare le partite"

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Beto e'stato sicuramente il calciatore di maggior classe che abbia mai avuto il Lecce e credo uno come lui farebbe ancora comodo al nostro Lecce."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Carletto mazzone grandissimo personaggio nella storia del Lecce."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News