Resta in contatto

News

Rispoli: “Mi manca il campo. Per ora mi diverto in cucina”

Ha parlato sul canale YouTube del Lecce il terzino Andrea Rispoli che ha raccontato come sta vivendo questo periodo difficile, tra allenamenti pizze e torte fatte in casa.

IL MOMENTO. “Sto bene, c’è tanta preoccupazione per una situazione che nessuno si sarebbe mai aspettato. Provo una profonda tristezza nel vedere i dati di tanta gente che sta morendo a causa di questo virus. Personalmente ciò che mi manca di più è la quotidianità, andare al campo, uscire, fare la spesa o una semplice passeggiata con mia moglie. Mi manca però l’adrenalina della partita”.

RAPPORTI SOCIALI. Per fortuna non sono solo qui a Lecce, con me c’è mia, mentre per sentire i miei genitori mi affido alle video chiamate come tutti gli altri”.

LA GIORNATA TIPO. In casa trascorro le mie giornate tra film e serie TV. Insieme ci dilettiamo in cucina, abbiamo preparato delle torte e delle pizze. Ovviamente seguo il programma di allenamento e di alimentazione che ci sono state fornite dalla società. Via internet ho comprato degli attrezzi che sto utilizzando per tenermi in forma”.

RITORNO IN GIALLOROSSO. Il primo anno quando sono arrivato 10 anni fa ero un ragazzino, era tutto nuovo per me. Si concluse con una salvezza storica in cui tutti ci davano per spacciati. Quest’anno abbiamo dimostrato di potercela giocare contro chiunque e questo è molto importante, abbiamo sempre imposto il nostro gioco”.

POST QUARANTENA. Appena finirà questa brutta situazione, spero di rivedere la mia famiglia e i miei amici”.

RAPPORTO CON I COMPAGNI. “Ci sentiamo tutti attraverso il nostro gruppo. Spesso mi sento con Lapadula, Saponara e Dell’Orco. Qui a Lecce però c’è un gruppo di ragazzi eccezionali e proprio da questo dobbiamo ripartire per uscire fuori da questa situazione per venirne fuori ancora più forti”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News