Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Corini: “Tachtsidis? Una mia scelta. Pettinari mi ha dato grande disponibilità”

Il tecnico parla alla viglia della partita contro il Brescia, una squadra speciale lui. In casa Lecce c’è da gestire il caso Tachtsidis e l’emergenza a centrocampo.

LA SFIDA AL BRESCIA. Tornare a Brescia è emozionante, sono nato lì, sono cresciuto come giocatore e allenatore e mi lega uno splendido rapporto che non si spezzerà mai, soprattutto per quella stagione straordinaria che si è conclusa con la promozione in Serie A. Sono un gruppo di ragazzi che ringrazierò sempre, così come il direttore sportivo e tutto il club. Con qualità ed empatia siamo saliti in A, mi sarebbe piaciuto essere protagonista nella massima serie, mi sarebbe piaciuto provarci fino in fondo”.

TACHTSIDIS. Ci sono state delle problematiche ad inizio settimana, poi il ragazzo si è allenato bene. Io e la società siamo pronti a riaccoglierlo. Se c’è voglia e buonsenso possiamo ripartire ancora meglio. Quella di non convocarlo è stata una mia scelta. Io e la società vogliamo chiarire con il ragazzo”.

MAJER. Può giocare in tanti ruoli della mediana, in questo momento mi sta dando grandi garanzie in quella porzione di campo. Lo ringrazio perché si sta adattando per qualcosa che sa comunque come fare, e bene”.

ABBONDANZA IN ATTACCO. “Siamo corti a centrocampo, mi manca anche Adjapong. Davanti siamo tanti, è arrivato anche Pettinari, che mi è sempre piaciuto e che quando ha giocato con continuità è andato in doppia cifra. E’ arrivato qui con un piccolo ritardo di condizione, per noi però è un’opzione molto importante”.

PERICOLI BRESCIA. Hanno cambiato allenatore e mi dispiace perché avrei voluto affrontare Del Neri che per me è un maestro. Si tratta di una squadra che è piena di talento, giocatori di esperienza e giovani. Davanti c’è Donnarumma che in B è una sentenza. Una squadra forte in tutti i reparti, siamo consapevoli delle difficoltà che andremo ad affrontare. Hanno avuto un partenza complessa, ma per una retrocessa non è mai facile, loro non hanno ancora trovato l’alchimia giusta e corretta, ci sono dei tempi fisiologici per trovare ordine, soprattutto quando il mercato è aperto. E sappiamo che condiziona molto quelle che sono le dinamiche interne. Noi siamo stati bravi a trovare dei punti e a dimostrare un spirito già importante in principio di percorso. Sono consapevole che abbiamo margini di crescita importanti”.

I GIOVANI. Bjorkengren è un ragazzo che arrivato bene a livello fisico, Maselli è un’opzione, Listkowski è arrivato un po’ stanco alla rifinitura, deve recuperare al meglio. Devo capire quanti minuti ha in campo, considerando che mercoledì abbiamo un altro impegno”.

PAGANINI. Rientra tra i giocatori a disposizione insieme a Falco, dobbiamo lavorare per portarli al meglio”.

PETTINARI. Nel corso della sua carriera si è affinato nel ruolo di punta centrale, ma ad inizio carriera ha giocato come sterno offensivo, il ragazzo mi ha dato piena disponibilità e dimostrato grande attaccamento al progetto”.

 

 

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
vincenzo fiorentino
vincenzo fiorentino
3 anni fa

Forza Lecce andiamo a scasciare u culu a cellino

Articoli correlati

Nella giornata in cui sono in programma ben quattro scontri diretti le due ex sorprese...
Il fischietto di Torre Annunziata ritrova i giallorossi dopo l’ultima partita arbitrata proprio contro i...
In occasione della sconfitta contro la Juventus, gara che ha accentuato la crisi dei ciociari,...

Dal Network

Queste le parole del numero uno del Napoli, raccolte da Gazzetta.it, sul momento economico finanziario...
In occasione della sconfitta contro la Juventus, gara che ha accentuato la crisi dei ciociari,...
Calcio Lecce