Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Pettenò (Bresciasport.net): “Biancazzurri in difficoltà, il Lecce ha in Corini una garanzia”

Il collega Fabio Pettenò ci ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa biancazzurra nella nostra rubrica dedicata al punto di vista avversario.

In che condizione, fisica, di morale e societaria, si presenta il Brescia alla gara di domani?

“La situazione in casa Brescia è decisamente complicata, sia per tematiche legate al Covid che per vicende societarie. A scuotere l’ambiente c’è stata la positività di un elemento, più un altro che è un falso positivo ma che per sicurezza non sarà della partita con il Lecce. Questo ha fatto saltare due allenamenti, senza contare infortuni extra, vedi Cistana, ed il fatto che tre nazionali su quattro sono tornati solo oggi in città. In parallelo c’è stato il cambio di guida tecnica, una vicenda vista con molta perplessità dalla piazza. C’era stato rumore attorno alla scelta ricaduta su Delneri, poi una volta accettata questa ecco l’esonero un po’ affrettato. Per richiamare un tecnico come Lopez che, di fatto, ti ha portato in Serie B”.

Che campionato ti aspetti, dal Lecce in particolare?

“Per me il club giallorosso rimane una delle favorite per la promozione, e per tre ragioni. La prima è che conosco Corini e so come lavora, ed il suo modo di fare si sposa alla perfezione con le ambizioni dell’attuale società. Poi c’è la qualità della rosa, che è indiscutibile. Ed infine quel grande acquisto che è Pantaleo Corvino, un elemento che è una sicurezza nel suo ruolo. Il Brescia potrebbe essere anch’essa tra le favorite, ma ha qualche grana da risolvere con alcune lacune in rosa ed un mercato non condotto alla perfezione. Per il resto sarà un campionato che risentirà della situazione Covid, con Spal e Monza che vedo, oltre ai salentini, con qualcosa in più rispetto alle altre”.

Come dovrebbero scendere in campo le Rondinelle domani?

“Sarà un 4-3-1-2 con Joronen, e davanti a lui Sabelli, Mangraviti, Papetti, e Martella. In mediana agiranno Ndoj, Van de Looi, Dessena dietro a Spalek trequartista, con davanti la coppia Donnarumma-Ayè. Lopez potrebbe all’ultimo decidere di fare il 4-3-3 con l’inserimento di Skrabb in avanti nel tridente”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Rubriche