Resta in contatto

Approfondimenti

Il capitano, il quasi risolutore e l’uomo della provvidenza: è tris giallorosso nel Monza

Lecce-Monza non è soltanto la sfida alla squadra da battere del campionato di Serie B. L’incrocio rappresenterà il primo ritorno da avversari al Via del Mare per tre calciatori legati, chi più chi meno, chi per amore chi per pagine di storia scritte, ai colori del Lecce.

Meritavano un ritorno migliore. Di certo non in un freddo Via del Mare deserto in un lunedì pomeriggio. Il calcio ai tempi della pandemia però è anche questo e rimane pochissimo spazio al romanticismo. Il 4 gennaio, in occasione della gara tra Lecce e Monza, ci saranno tre avversari speciali per i salentini: Franco Lepore, Giulio Donati e Marco Armellino. I tre affronteranno il Lecce nello stadio che era amico per la prima volta dopo le loro storie sportive tinte di giallorosso.

FIGLIO DI QUESTA CITTA’. Chi al momento ha meno probabilità di scendere in campo è Lepore. Il 35enne leccese delle Case Magno è stato uno dei primi colpi del Monza targato Berlusconi/Galliani nell’inverno del 2019. Checco, alla terza e probabilmente ultima stagione con il Monza (contratto in scadenza a giugno) ha raccolto solo tre presenze in campionato: 90′ contro Pisa e Chievo e ingresso nel finale con la Virtus Entella. Condensare l’amore di Lepore per il Lecce, e le cinque stagioni e mezzo vissute, sarebbe difficile in pochissime parole. Dalla chance mancata nel settore giovanile alle presenze in Curva Nord da tifoso dopo il gol da sogno siglato all’Ancona nell’esordio in B alla promozione in cadetteria del 29 aprile 2018 da capitano, la militanza del ragazzo con il Lecce è una storia di amore e dedizione da tramandare. La presenza di Sampirisi e Donati, però, racconta una quotidianità diversa dopo un’altra promozione da leader centrata al Brianteo.

ANDATA E RITORNO. Sulla fascia destra dello scacchiere di Brocchi potrà esserci Giulio Donati. Il terzino di Pietrasanta, già in forza al Lecce nel 2010/2011 dopo il vivaio dell’Inter, è stato uno dei ritocchi invernali più azzeccati del Lecce 2019/2020. Il 30enne si è rilanciato grazie al Lecce dopo la fine dell’esperienza in Bundesliga (Bayer Leverkusen e Mainz) dimostrandosi spesso uno dei migliori in campo dell’undici di Liverani. Lotta costante, abnegazione e garanzie nelle due fasi di gioco non sono però bastate per l’impresa-salvezza post lockdown. In estate, infine, dopo la chiusura del contratto fino a fine stagione 19/20 sottoscritto con il Lecce, Donati ha accettato l’importante offerta economica del Monza, più forte anche di un’iniziale volontà a ripartire ancora una volta dal Lecce.

E CHI SE LO DIMENTICA. Lecce-Paganese 1-0, 17’Armellino. Pochi caratteri per una vittoria di misura impressa nella ultracentenaria storia del Lecce. Il colpo di testa su azione da corner messo in rete dal centrocampista mise di fatto la parole fine ai sei lunghi anni vissuti nell’inferno della Lega Pro. Il campano, dopo i gol segnati al Lecce con la casacca del Matera, fu il prescelto di Meluso per il trio di mediana. 35 caps in 2795′ non rendono l’idea della leadership di Armellino, l’elemento che nelle stagioni precedenti mancava al Lecce per soffrire meno la quantità delle compagini avversarie. Arme, come Lepore, ha militato per sei mesi nell’annata 18/19 in B, togliendosi anche lo sfizio del gol, siglato al Padova. Proprio pochi giorni fa, infine, Armellino ha segnato anche la prima rete in B col Monza, il punto del 3-0 contro la Salernitana. Armellino, lo specialista dei gol nelle gare importanti.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti