Resta in contatto

News

Puglia gialla, Lopalco non ci sta: “Sono esterrefatto. Comportiamoci come fosse zona arancione”

Attraverso il proprio profilo ufficiale Facebook, l’assessore alla Sanità della Regione Pierluigi Lopalco ha commentato l’imminente ritorno in zona gialla della Puglia.

“Ieri giallo rafforzato, oggi arancione. Da lunedì giallo. Per tornare arancioni il prossimo fine settimana. Se io fossi il virus, guarderei il mio ospite umano esterrefatto. Magari anche un pizzico di rispettosa ammirazione per aver esercitato un tale sforzo artistico. Ma certamente esterrefatto. Se è vero che il colore di una regione debba variare al variare del rischio, difficile ipotizzare che il rischio di contagio o di tenuta del sistema sanitario possa essere talmente altalenante.

In molte regioni italiane il colore arancione ha funzionato in autunno. Coprifuoco, chiusura al pubblico di bar e ristoranti e limitazioni allo spostamento fra comuni ha sortito il positivo effetto di limitare i contatti sociali non essenziali. Siamo in piena seconda ondata. Il virus circola in tutto il Paese più o meno con la stessa intensità. Non sarebbe stato meglio fissare un bel colore arancione omogeneo in tutto il Paese senza tanti arzigogoli, almeno fino ad ottenere una stabilizzazione della fase discendente della curva epidemica in tutte le regioni? Ai miei concittadini pugliesi faccio un appello: comportatevi come avete fatto quando eravamo in fascia arancione. Evitiamo di ridare forza al virus”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Corrado
Corrado
7 giorni fa

C’è una bella differenza fra un batterio (vibrione del colera) conosciuto, conosciutissimo, sensibile agli antibiotici, eliminabile dall’acqua semplicemente inacidendola (limone) o bollendola, eradicabile semplicemente facendo fogne e depuratori, ed un virus sconosciuto, respiratorio, contagiosissimo, che si diffonde nell’aria ed a cui gli antibiotici fanno un baffo. Lo scandalo è aver avuto il colera in Italia negli anni settanta…

CHEVA60
CHEVA60
7 giorni fa

L’epidemia di colera che colpì la Campania in primis e successivamente buona parte dell’Italia nei primi anni ’70 , fu governata e sconfitta nel giro di un paio di mesi al massimo….
Sarà forse….che la classe politica del tempo era migliore di quella attuale….???

Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Con la maglia giallo-rossa fece impazzire un certo Cabrini (LECCE 2 JUVE 0 con gol suo) Kekko ha i colori giallo-rossi nel cuore è e sarà per sempre..."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Grandissimo"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Persona leale sincera e vera ecco perché mister Mazzone lascia il segno dove approdava grande uomo"

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un grande ottima visione di gioco nel centrocampo dell'epoca."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Una classe cristallina"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News