Resta in contatto

News

Corini: “Cresciamo perché non abbiamo mai vinto gare così. Rigore e rosso a Coda? Non c’erano…”

Il tecnico del Lecce commenta la vittoria in casa della Reggina ai microfoni dei canali ufficiali del club di via Costadura.

LOTTA. “E’ stata una partita molto intensa, la Reggina ha qualità, intensità, gamba. Una gara combattuta, eravamo in vantaggio con la sensazione di poter condurre bene il match, soprattutto dopo la parata di Gabriel sul calcio di rigore. Poi siamo rimasti in dieci e di conseguenza la pressione degli avversari è aumentata. Mi è piaciuto lo spirito dei nostri giocatori offensivi di compattarci. Abbiamo sofferto il minimo indispensabile e sono molto felice. Questa squadra non aveva mai vinto una partita così sporca, lo abbiamo fatto e abbiamo dimostrato di essere capaci. E’ un passo di crescita che stavamo cercando. E’ una vittoria importante per noi”.

GUARDARE AVANTI. “La squadra ha ripreso fiducia e ha trovato risultati, noi sappiamo di aver lasciato qualcosa per strada e anche attraverso gare così dovremo andare a riprenderci dei punti. Ora chiuderemo l’andata con l’Empoli domenica ricercando di prenderci dei punti in più che abbiamo perso. Centrare la vittoria in gare così fa rendere vincente una buona squadra. Lo dico spesso”.

PORTIERE. “Gabriel è un grande portiere, al di là degli interventi anche sulla gestione globale. Un rigore è sempre fondamentale, con il pari la Reggina avrebbe trovato coraggio e forza. E’ un peccato, però, dato che il rigore non c’era. Avremmo potuto subire l’inerzia da un episodio così. 

EPISODI LETTI MALE. “Sembra palese che Lucioni non faccia fallo di mano. Coda prende possesso del campo, controllando il difensore. Non ho visto da parte di Massimo la volontà di fare male. Anche qui la storia della partita sarebbe potuta cambiare, ma va bene così perché abbiamo visto una squadra compattarsi per portare il risultato a casa”.

EMPOLI NEL MIRINO. “Avremo una settimana lunga. Voglio lavorare un giorno in più per riprendere dei concetti che a dicembre abbiamo lasciato perdere a causa degli impegni ravvicinati. Abbiamo avuto poco tempo. Dobbiamo continuare a migliorare e affrontare l’Empoli nelle migliore condizioni possibili”.

ARIA NELLO SPOGLIATOIO. “C’è gioia e consapevolezza di aver lottato insieme. Abbiamo conquistato ogni centimentro tutti insieme e io ai miei ragazzi lo dico sempre. L’aspetto è fondamentale. Noi abbiamo un’anima e anche attraverso queste partite si riconosce la ricerca di diventare una squadra vincenti, come dico sempre, partendo dall’essere una buona squadra. Oggi è stato messo un tassello importante”

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Hai perfettamente ragione"

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Vucinic una "punta di diamante" la definizione corretta ."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Classico di chi non sa argomentare, girarla sul piano personale. Il tuo? Solo pregiudizio e necessità di sentirsi duro e puro senza averne fisiologia..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ottima scelta quella di ingaggiare quelli tra loro che possono ancora lavorare per il Lecce, anche se piu di lavoro dovremmo chiamarla passione"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."
Advertisement

Altro da News