Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Tegoni (Gazzetta di Reggio): “E’ una Reggiana diversa da quella dell’andata”

Il collega Roberto Tegoni ha raccontato nel dettaglio la situazione in casa granata nella nostra rubrica dedicata al punto di vista avversario.

Come arriva la Reggiana alla sfida di domenica? Che match di aspetti?

“La Reggiana ha ritrovato un’identità dopo il mercato di gennaio, raccogliendo anche risultati importanti. Le sconfitte sono arrivate anche immeritatamente, ma l’unico vero neo arriva dall’infermeria che dà non poche preoccupazioni a mister Alvini. E’ vero che la rosa è più attrezzata rispetto a prima, tuttavia i tanti titolari out si fanno sentire. Il Lecce non sta vivendo un momento felicissimo ma resta un avversario da playoff, con qualità importanti. Alla Reggiana rinnovata tatticamente da Alvini ora piace avere in mano il gioco, e ciò potrebbe portare ad una gara molto aperta”.

Come giudichi fino ad oggi il campionato di Lecce e Reggiana? Come pensi possa andare a finire?

“Per la promozione diretta vedo favorite Empoli e Monza, mentre il Lecce sta pagando una flessione che non so se pagherà in termini di obiettivo. I giallorossi li vedo invece favoriti in caso di eventuali playoff. Stanno mantenendo comunque un ottimo livello, e vista la qualità del campionato anche arrivare con un buon piazzamento playoff non sarebbe affatto male. Per quanto riguarda la Reggiana, il giudizio sul suo campionato è assolutamente positivo. Questo perché l’obiettivo, quello di salvarsi anche all’ultimo minuto dell’ultima partita, è pienamente alla portata”.

All’andata verso fine gara mister Alvini promise “vendetta” a Corini. Credi che sarà un confronto nervoso o furono solo parole frutto del momento?

“Alvini è un toscano che vive la partita in modo verace, in simbiosi con la squadra. Credo sia stato uno sfogo del momento dettato dai 7 gol presi, che lui avrà sicuramente sentito addosso come fosse stato egli stesso in porta”.

Come dovrebbe scendere in campo la Regia contro i giallorossi?

“Si dovrebbe giocare con il 4-2-3-1 con Venturi tra i pali, con dietro Libutti, Rozzio, Ajeti e Costa se recupera. In mediana Varone e Pezzella, sulla trequarti trio Siligardi, Radrezza e Laribi alle spalle di uno tra Ardemagni e Mazzocchi”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Rubriche