Resta in contatto

Approfondimenti

Adesso è fortezza Lecce. Tre gare senza subire gol, non accadeva da fine 2018

I giallorossi si stanno confermando efficaci in zona gol, ma la vera svolta è avvenuta dalla cintola in giù. Per Gabriel zero gol subiti e pochissimi rischi.

Tre partite di fila senza subire reti non sono un traguardo storico, ma per una squadra votata all’attacco e che quest’anno ha riscontrato non poche difficoltà nel mantenere la porta inviolata come il Lecce possono dire molto. L’ottimo trend difensivo è infatti uno degli aspetti (se non quello principe) maggiormente indicativi circa i progressi compiuti dalla banda Corini. Gli stessi che hanno consentito ai giallorossi di compiere quel salto di qualità che li ha resi principale favorita per il secondo posto.

Contro Frosinone, Salernitana e Pisa il Lecce non solo non ha subito reti, ma ha corso pochissimi pericoli. Al Matusa il maggior lavoro per Gabriel, che si è fatto trovare pronto due volte e una terza è stato aiutato dal palo. Vacanza, invece, con granata e nerazzurri, con quest’ultimi genericamente insidiosi ma capaci di trovare lo specchio solo con due conclusioni da distanza siderale.

Davvero difficile pretendere di più difensivamente da una squadra che ha il baricentro decisamente spostato in avanti, e che nonostante ciò si è dimostrata fortezza. Merito della crescita di condizione di Lucioni e Meccariello, dell’esperienza e dell’intelligenza tattica portata di Maggio e di quelle maturate sempre più da Gallo. Il tutto facilitato dalla presenza di una vera diga come Morten Hjulmand (anche Tachtsidis non ha demeritato sotto quest’aspetto negli ultimi tre match) e dall’instancabile lavoro degli interni Majer e Bjorkengren. I quali si tirano dietro “a fisarmonica” (come costantemente richiesto da bordocampo da mister Corini) il lavoro sporco e sfiancante di trequartista e punte. Fatta eccezione del pomeriggio pisano, in cui caldo e stanchezza si sono fatte sentire, la manovra offensiva del Lecce ha risentito zero di questo nuovo e più sicuro equilibrio messo in campo dai giallorossi nelle ultime uscite.

Il risultato, abbiamo detto, è il record stagionale di tre gare di fila a porta inviolata. Score sfiorato ben tre volte quest’anno (Pordenone-Ascoli andata, Monza-Reggina andata ed Entella-Reggiana ritorno), ma mai raggiunto. Soprattutto un mini-traguardo che mancava da oltre due anni, ovvero dal tris targato Liverani che riuscì a non prendere gol nelle vittorie con Cremonese e Carpi e nel pari a reti bianche con il Perugia (dicembre 2018). Altri tempi ed altri protagonisti, di cui il Lecce spera di ripetere la festa finale.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 giorni fa

CORVINO ANCORA UNA VOLTA DIMOSTRA DI ESSERE UN GRANDE DEL CALCIO, RIESCE A TROVARE GIOVANI TALENTI ANTICIPANDO TUTTI, ALTRO CHE RAIOLA, AIIOLA, IL MAGO STA A LECCE E SENZA SPENDERE UNA LIRA

Gianni
Gianni
6 giorni fa

Equilibrio e concretezza….forza ragazzi ⚽

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 giorni fa

Con una retroguardia che finalmente funziona non ci sono più problemi. Forza ragazzi e forza Sempre Lecce.

Carlo
Carlo
6 giorni fa

Bellissima analisi

livio bleve
livio bleve
6 giorni fa

Uno squadrone.. di fatto tutti titolari. Bravo Corini ma forse anticipare un pò i cambi sarebbe meglio, quando sono troppo stanchi.
Se proprio devo dire una cosina che correggerei? una manovra più veloce, più velocità nelle ripartenze… per il resto va benissimo così.. sempre più attenti in difesa… è lì che stiamo vincendo le partite.

Silvio Tenpesta
Silvio Tenpesta
6 giorni fa
Reply to  livio bleve

Perfettamente d’accordo con te, amico.
Ripartenze più veloci, meno gioco orizzontale e e meno ritorni indietro con passaggi a Gabriel.
Il resto va tutto bene. 👏👏👏
FORZA LECCE SEMPRE E COMUNQUE!!!
💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️

Ivano
Ivano
6 giorni fa

Bisogna continuare cosi, concentrazione grinta fame e sacreficio da parte di tutti anche di chi subentra….ancoranon si è fatto nulla ma dipende tutto da noi le prossime tre sfide saranno fondamentali, firza ragazzi ❤💛❤💛❤💛

Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Checco Moriero è il più grande giocatore di tutti i tempi ad avere giocato nel Lecce. Un mix tra causio e Bruno conti, fosse andato alla..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Grandissimo Mirko nella storia di questa società, io inorerei tutti questi grandi personaggi del lecce mettendo attorno allo stadio via del mare..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "....e c ero anche io con i miei 27 anni!!"

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Hai ragione. Ricordo un tiro di Beto Barbas dalla trequarti del campo, preso al volo dal portiere avversario all’altezza dello stomaco, che si..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un grande ottima visione di gioco nel centrocampo dell'epoca."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da Approfondimenti