Resta in contatto

News

Empoli, Dionisi: “Abbiamo finito vincendo. I miei meriti? Me ne date anche troppi…”

L’allenatore degli azzurri è intervenuto in conferenza stampa dopo la vittoria sul Lecce. Ecco le dichiarazioni raccolte da PianetaEmpoli.

CORONAMENTO DI UN SOGNO. “E’ stata una bella cavalcata iniziata a fine agosto, siamo ripartiti dal campionato scorso, io con le mie poche sicurezze i giocatori con tante certezze. Da lì siamo partiti ed è stato un crescendo, abbiamo finito vincendo, non perdendo mai in casa e facendo più punti nel girone di ritorno dopo aver chiuso da campioni d’inverno. I meriti? Me ne date anche troppi, io non ne ho tanti. E’ vero che l’Empoli ha raggiunto la promozione sette volte ma non tutte e sette è arrivato primo, è vero che l’Empoli ha vinto altre volte ma per questi ragazzi è la prima volta. Senza i più esperti che trainano, nomino Simone Romagnoli, non saremmo andati da nessuna parte”.

STAGIONE DEI RECORD. “Momenti chiave? Reggiana all’andata e al ritorno e Vicenza. Sono d’accordo ma penso anche alla vittoria di Reggio Calabria dove venivamo da tanti pareggi. Ci sono tante partite significative, anche il pareggio subito al 95′ ci ha fatto crescere. Questo è il giusto coronamento di tutta la stagione”.

PARISI. “Credo sia meno grave di quello che pensavamo, i compagni lo hanno accolto una volta tornato dall’ospedale. E’ giovane, si rialzerà alla svelta. Ha spinto tanto per avere spazio e lo avete visto. Oggi lo citiamo per ciò che è successo. Sarebbe bello poter iniziare con la gente”. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News