Resta in contatto

News

Baroni: “Niente alibi, dobbiamo alzare ancora l’asticella”

Il tecnico giallorosso ha parlato alla vigilia della sfida contro la Ternana, c’è il dubbio legato alla presenza di Gargiulo a centrocampo.

OLIVIERI – “A Frosinone secondo me ha fatto bene. Nel primo tempo non è stato supportato benissimo dalla squadra. Tutti abbiamo fiducia in lui così come il Pablo. Loro due sono giocatori che quando scendono in campo ci danno un contributo importante. Dobbiamo sostenerli, Marco ha talento e qualità deve metterci impegno. Sicuramente giocherà lui”.

CODA RECUPERO. Sono molto fiducioso, ha un problema in una zona particolare, spero che possa essere disponibile per la prossima, quella odierna è una situazione preventiva e non vogliamo correre rischi. Gli esami strumentali evidenziano qualcosa, nulla di grave. Valuteremo giorno dopo giorno”.

NIENTE ALIBI.La sua assenza deve essere una spinta motivazionale in più, noi lo vorremmo in campo per tantissimi motivi ma puntiamo fermamente su chi scende in campo”.

GARGIULO. “Ha accusato un affaticamento al termine della sfida contro il Frosinone, è un giocatore che spinge tantissimo. Oggi è un dubbio, ma in quel ruolo abbiamo dei giocatori che hanno fatto benissimo, potrebbe esserci un cambio un subentro in corso”.

TERNANA. Hanno dei valori importanti, hanno fatto grandi investimenti. In attacco hanno giocatori veloci e rapidi. E’ una gara pericolosissimi, dobbiamo avere massimo rispetto dell’avversario, ma non voglio nessun calo dal punto di vista mentale, serve portare in campo i nostri valori, se lo facciamo siamo un passo in avanti. Da questo punto di vista non mi aspetto una battuta d’arresto. E’ la prestazione a indirizzare gli episodi. Ho visto con particolare attenzione i loro singoli, hanno un terminale offensivo che concede veramente poco, sono abili nei cross e hanno una grande vivacità offensiva. Conosco bene i loro quattro attaccanti e ci possono fare veramente molto male. Dovremo essere densi, corti e orientati per cercare di arginarli”.

VERTIGINI DA VETTA. Con la squadra abbiamo iniziato un discorso. Noi dobbiamo rinnovare una sfida con noi stessi ogni giorno. Dobbiamo essere prima di tutto attenti a noi stessi e questo non ci pone limiti. L’errore che possiamo fare è quelli di osservare e vedere gli altri e questa è una cosa che non tollero e che ogni giorno ricordo ai ragazzi. Oggi abbiamo creato attenzione e dobbiamo essere in grado di alzare l’asticella. Chi viene a Lecce vuole fermare la nostra continuità. Non possiamo pensare di esser bravi”.

BRESCIA PISA. “Io non guardo nemmeno le altre squadre, le vedo solo a fine turno. Noi dobbiamo pensare solo su di noi, il campionato è lunghissimo. Guardare la classifica è una perdita di energia. Mancano sette partite alla fine del girone, dobbiamo affrontarle al massimo delle nostre possibilità. Non la vedrò nemmeno. Penso solo al Lecce e ai tre punti”.

 

 

 

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Perfavore Ulivieri non farebbe panchina neanche in una squadra di serie C"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News