Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Baroni: “Non abbiamo colpito quando potevamo, serviva più determinazione”

Il tecnico del Lecce ha parlato nel dopogara del San Vito Marulla analizzando il pari ottenuto dalla sua squadra.

TROPPA ACCADEMIA. “Abbiamo iniziato bene, abbiamo fatto calcio accademico, con poca penetrazione sugli esterni. Tutti volevano andare al tiro centralmente e così loro nelle due occasioni in cui sono arrivati in porta sono riusciti. Quando poi le partite non le chiudi è chiaro che rischi di prenderlo. Eppure nell’intervallo avevo detto ai ragazzi che stavamo facendo troppo palleggio”.

EPISODIO FINALE. Il Cosenza ha fatto il secondo tempo nella propria area di rigore e non c’era più possibilità di entrare. Ci abbiamo provato con i cross, ho messo dentro Asencio, un ragazzo che ci può dare una mano importante in queste situazioni. Siamo poi stati bravi a sfruttare l’episodio che la squadra ha cercato con determinazione”.

TIFOSI. “L’incitazione finale dei nostri tifosi? E’ chiaro che vorrebbero sempre vincere ma è qualcosa che ci deve servire per dare una sferzata”.

PARAPIGLIA FINALE. “Non ci sono stati problemi, l’arbitro e il quarto uomo sanno che cosa è successo, non devo commentare”.

PIU’ DETERMINAZIONE. “Sicuramente il calcio di rigore sbagliato ha inciso sull’incontro. Nel primo tempo abbiamo sempre avuto in mano il pallino del gioco, il problema è che facevamo un calcio di possesso e di gestione ma non abbiamo fatto un calcio d’attacco, dovevamo bucare invece siamo andati tutti al tiro e farlo con una squadra bassa non era facile. Quando conduci una gara in questa maniera poi devi fare meglio, dobbiamo essere più bravi e determinati negli ultimi metri perché altrimenti corri il rischio di sbagliare e prendere gol”.

AVVERSARIO. “Certamente il Cosenza ha fatto una buona partita, quella che doveva fare per tanti motivi, eravamo noi che dovevamo fare meglio ed essere più efficaci. Ci siamo abbassati in una partita che non sappiamo fare, siamo stati poco dinamici. Questo è stato il nostro problema, fortunatamente abbiamo gestito bene le transizioni”.

71 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

71 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News