Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Lo show di Di Mariano e Strefezza, Pettinari inesistente: è (anche) la vittoria di Pantaleo Corvino

Le alternative (teoriche) dell’estate per l’attacco giallorosso di fronte in Ternana-Lecce. Anche stavolta il confronto ha premiato la strada intrapresa un anno fa.

Facciamo una premessa: non c’è stato mai un momento in cui la direzione tecnica del Lecce si sia chiesta se fosse meglio puntare su Stefano Pettinari o virare sulle ali con Gabriel Strefezza e Francesco Di Mariano. Questo perché l’addio al romano venne di fatto sancito già a gennaio 2021, quando le esose richieste della punta resero impossibile una trattativa per il rinnovo. Ed anche perché, con la scelta di puntare su Marco Baroni, la via del 4-3-3 venne tracciata a prescindere dagli eventuali aut aut dei singoli in attacco. Teoricamente, simbolicamente e per tanti tratti anche tecnicamente le sopracitate punte rappresentano comunque una svolta nel percorso del progetto Lecce, il cui passato e presente si sono trovati faccia a faccia proprio ieri al Liberati di Terni ed il confronto è stato impietoso.

Sì perché sia Gabriel Strefezza che Francesco Di Mariano, i titolari sulle fasce del nuovo tridente 2021/22 del Lecce di Baroni, hanno disputato una delle migliori gare in assoluto della stagione. Gol, dribbling, giocate e ripiegamenti: nella loro gara c’è stato tutto e nell’1-4 c’è gran parte di loro merito. E Pettinari? Giocatore sempre temibile, certo, ma controllato alla grandissima da Lucioni e Dermaku. Zero sponde, zero dribbling riusciti ed appena una conclusione per tempo: prima un destro a giro ampiamente largo, poi un diagonale a sfruttare l’errore di Bleve ben contenuto da Gallo.

Qui non ci troviamo assolutamente a voler denigrare un gran bel giocatore come il romano, non da top di categoria ma che sicuramente può dire la sua da protagonista. Lo si è visto nel girone di ritorno della passata stagione e, mantenendo la stessa media gol (da 4 in 23 gare a 5 in 25), tutto sommato anche in rossoverde. Tuttavia si vuole prendere spunto dal confronto diretto di ieri per sottolineare la già comprovata (dall’eloquente cammino) bontà delle scelte di Pantaleo Corvino, probabilmente ingiustamente criticato per aver perso a zero un attaccante che aveva richiesto una cifra di ingaggio non lontana dal totale degli stipendi di Di Mariano e Strefezza messi insieme. Scelte che possono già essere considerate una vittoria, dunque, anche se a tutti, arrivati a questo punto (e come dichiarato dallo stesso dt), interessa la guerra ben più che la battaglia.

Subscribe
Notificami
guest

29 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Walter
Walter
1 anno fa

CREMONESE E LECCE TANTA ROBA
COSÌ SI VOLA.. SERIE A

Valter
Valter
1 anno fa

Lo show del Lecce e’ dovuto solo alle incertezze del portiere della Ternana : grande fortuna per il Lecce che con due tiri non irresistibili si è trovata sul 2 a zero dopo 10 minuti di gioco. Con Iannarilli in campo sarebbe stata un’altra partita. Nel calcio ci vuole anche fortuna….

Massimo
Massimo
1 anno fa

Vincere con la Spal !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sottoscrivo in pieno. Pettinati gran maleducato e malpancisti assieme a Falco e poi Mancosu e Meccariello. Tutti accomunati da procuratori ingrati e interessati solo a far cassa col Lecce.

BARONI
BARONI
1 anno fa

Chi dava dei pagliacci ai dirigenti del Lecce ha fatto la fine del pagliaccio.

Ale
Ale
1 anno fa

Pettinari era stato uno dei migliori e la coppia ideale di coda. Ci vuole anche un po’ di gratitudine verso chi ha contribuito
A tante vittorie del Lecce l’anno scorso. Anche coda e stato inesistente in alcune partite ciò non toglie che sia un gran attaccante.

Ma Noi NO
Ma Noi NO
1 anno fa
Reply to  Ale

Ricorderemo sempre di un pettinari devastante ed autore di numerose reti
C’è ne faremo una ragione

Carlo
Carlo
1 anno fa
Reply to  Ma Noi NO

Purtroppo il calcio possono vederlo tutti ma non capirlo….

Daniele
Daniele
1 anno fa

Cari amici leccesi vi auguro di cuore di andare in serie A direttamente. Ne avete i mezdi per farlo. Però ieri sera la Ternana con il suo assetto suicida vi ha molto agevolato. Il Lecce gioca sempre con il 4 3 3. Bene la Ternana si è messa anche lei con il 4 3 3. Suicidio puro. Non puoi sfidare il Lecce sul suo terreno. Ti massacra. Dovevi giocare con un 4 4 2 oppure con un 3 5 1 1. Dovevi aspettare il Lecce. Spezzargli il gioco. Non sfidarlo. Certo. Anche giocando così forse il Lecce avrebbe vinto ugualmente. Però avrebbe faticato molto di più a vincere. Comunque tanti auguri al Lecce ed ai suoi tifosi

LegioX
LegioX
1 anno fa
Reply to  Daniele

Credo che s sia trattato di presunzione instillata dal vostro presidente, il quale non solo ha dichiarato che in base alla partita si sarebbe deciso chi avrebbe avuto un futuro nella Ternana, ma poco prima della partita ha fissato anche il premio play-off, suscitando a mio avviso un’eccessiva euforia dettata anche dagli ultimi risultati positivi.
Il tecnico ha dovuto adeguarsi.

Alex64
Alex64
1 anno fa
Reply to  Daniele

Non è una questione di moduli purtroppo si sente sempre questi giornalisti “non di mestiere” esaltare questo o quel modulo ma la realtà è che è solo una questione di uomini e cioè quelli bravi quelli tecnici quelli completi come giocatori e quelli scarsi basti vedere terzo e quarto gol come Coda ha trattato il difensore che sta ancora aspettando il rimbalzo della palla o Di Mariano fare il CR7 in area di rigore……..il modulo da solo non gioca a pallone

L'Oritano
L'Oritano
1 anno fa
Reply to  Daniele

Onore a te, grande tifoso della Ternana, comunque gli ultimi cinque minuti del primo tempo e i primi quindici del secondo, la Ternana ci ha messo in difficoltà. Poi come hai detto te, alla lunga sono usciti le qualità del lecce .

Marco Salvagiani
Marco Salvagiani
1 anno fa
Reply to  L'Oritano

Meritate la A per città tifosi società e squadra. Spero che un posto sia il Vostro

unodellanord1987
unodellanord1987
1 anno fa

Purtroppo BARONI si dimentica del nostro gioiello Rodriguez, è palese l antipatia che nutre nei suoi confronti. Quelle poche volte che lo fa giocare non lo mette nel suo ruolo e non rende come dovrebbe. Un gran peccato

astro1
astro1
1 anno fa

Hai perfettamente ragione. Senza rodriguez non ha neanche senso seguire il lecce.

Tifosolunghissimadata
Tifosolunghissimadata
1 anno fa
Reply to  astro1

giusto e fai bene a non seguirlo….minate nu parete subbra e dinne Ca’ ta cadutu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

😂😂

Ma Noi NO
Ma Noi NO
1 anno fa

Hai vinto

Tifosolunghissimadata
Tifosolunghissimadata
1 anno fa
Reply to  Ma Noi NO

in che senso scusa ?

Mario Masciullo
Mario Masciullo
1 anno fa

Mi fate morire( con l’ accento leccese).. comunque martedì sera io ero a Terni,x vedere il nostro grande Lecce: Strefezza davvero prendibile, è stato una vera spina nel fianco sulla dx. Certo,i primi venti minuti del 2° tempo,se la Ternana fosse giunta al pareggio,non so come sarebbe finita. Onore alla nostra squadra: ottima posizione in campo,divario tecnico evidente. Saluti da un ” salentino” doc,da Roma.

Tifosolunghissimadata
Tifosolunghissimadata
1 anno fa

Lu megghiu dialettu te lu munnu Ete Lu nesciu …

❤️💛
❤️💛
1 anno fa
Reply to  astro1

Secondo me tu ne sei profondamente innamorato . Mi sa’ che sei un po’ froc…io

Ma Noi NO
Ma Noi NO
1 anno fa
Reply to  astro1

Come sopra babbu

Ma Noi NO
Ma Noi NO
1 anno fa

Zitto figlio di vendola

Dario
Dario
1 anno fa

A dir la verità a Corvino proprio non è andato giù l’addio di Pettinari, tanto che non perde occasione per sminuirlo. Ha pure detto che è più forte Stepinski confrontandoli unicamente sui gol segnati, il che è davvero ridicolo. Purtroppo il buon Pantaleo è permaloso come pochi e quando viene criticato si arrampica sugli specchi per dimostrare che ha ragione.
Detto questo il campo gli ha dato ragione, visto che Strefezza ne vale 3 di Pettinari.

Ma Noi NO
Ma Noi NO
1 anno fa
Reply to  Dario

Come sopra

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non è proprio così. Perderlo e trovare altre soluzioni vincenti erano due cose necessarie, visto il cambio di modulo.
Perderlo A ZERO invece rimane un errore. Non è che il fatto che si sia trovato un altro assetto soddisfacente ti rifonda anche del mancato introito.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E soprattutto non si può dare su al ragazzo considerando che da iniziò stagione è stato messo fuori squadra! Ha dimostrato che per la categoria era ed è un ottimo elemento e noi lo abbiamo lasciato andar via

Carlo
Carlo
1 anno fa

Al di lá delle scelte economiche Pettinari in ogni caso è un ottimo attaccante per la serie b e non lo si può certo giudicare né dalla partita di ieri ne dal campionato che sta facendo con la Ternana. Certo, non è assolutamente un esterno ma immaginatelo in un 4312 vicino a Coda con Strefezza da trequartista. Corini era riuscito a fargli fare il ruolo che faceva Torregrossa nel suo Brescia anche se Pettinari può anche essere un’ottima prima punta.

Articoli correlati

Lecce-Inter, le pagelle: Ramadani e Touba, errori clou. Almqvist gira a vuoto, quasi tutti sotto...
La capolista prende a schiaffi la squadra di D'Aversa, colpita alla prima occasione e molle...
Più dubbi sulle fasce offensive, dietro Touba preferito rispetto a Blin. Ecco le scelte dei...

Dal Network

I campani restano al palo anche nella partita casalinga contro il Monza. Parole senza filtri...
Il difensore dell’Hellas ha parlato della complessa sfida di venerdì contro il Bologna, ma anche...
Il difensore leccese, condottiero della difesa degli azzurri toscani, ha parlato a Radio Serie A...
Calcio Lecce