Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Baroni: “Mancata qualità negli ultimi metri. Avremmo meritato la vittoria”

L’allenatore del Lecce commenta il pareggio di stasera contro l’Empoli nella conferenza stampa postgara.

PRIMO PUNTO. “La squadra c’è, fa prestazioni ed è chiaro che c’è rammarico. Con attenzione e fortuna potevamo esser qui a commentare una vittoria. L’avremmo meritata. L’avversario era complicato, il loro calcio è consolidato e ci toglievano ritmo. Vicario ha tenuto la palla 7 minuti e 20. Loro fanno questa gestione dietro e la nostra squadra doveva andare con ritmo nella gara e giocatori veloci. Quando lo facciamo diventiamo pericolosi. C’è da migliorare nella qualità negli ultimi metri. I cross non sono messi dentro con cattiveria e dobbiamo migliorare nell’attaccare la porta. Serve più qualità nella finalizzazione ma la squadra è viva, siamo cresciuti nel secondo tempo. Faccio i complimenti a loro e al pubblico, ci hanno sostenuto sempre anche quando immeritatamente siamo andati sotto. Questa è la nostra strada”. 

GONZALEZ E PONGRACIC.Marin ha fatto molto bene. Gestisce la palla con alto livello e se mi segue può diventare importante. Ha qualità e deve mettere dentro ferocia, siamo già un pezzo avanti, oggi la sua prestazione è stata buona contro la loro velocità centrale molto insidiosa. Baschirotto ha fatto un’altra grande prestazione. Gonzalez non è una sorpresa, può solo crescere come tutti gli altri. Abbiamo dei margini di miglioramento nell’andare a concretizzare ciò che prepariamo”.

ALTRI TIPI DI CENTRAVANTI PER IL LECCE. “Noi abbiamo puntato su dei giocatori. Non mi piace dare giudizi affrettati. I giocatori devono conoscere il nostro gioco. Bisogna venirsi incontro. Abbiamo dovuto modificare la ricerca della punta rispetto al passato. Io lavoro per mettere loro nelle migliori condizioni. Il sistema di gioco deve diventare funzionale agli interpreti. Ho visto Banda benissimo. Peccato per il gol, Vicario ha fatto una parata incredibile. Dobbiamo fare così. Ad altri elementi come Umtiti e Pezzella serve tempo, dovremo metterli dentro piano piano. Ci sarà spazio per tutti, anche per i nuovi”.

CENTROCAMPO E SOSTITUZIONI. “Noi dobbiamo alzare il livello prestativo di tutti. Gli esterni e le mezzali non possono tenere 90 minuti, servirà fare i cambi. Chi è entrato ha fatto meglio. Bistrovic deve migliorare, ci è mancato un pochettino. Sul gol era posizionato alto, gliel’avevo detto in settimana e non dovevamo perdere questo pallone. Non siamo stati fortunati sul tiro comunque. Sono ragazzi arrivati da poco, ma la squadra ci crede, facciamo quello che proviamo. I ragazzi erano dispiaciuti ma consapevoli di aver giocato bene. Torino e Napoli? Ci misureremo con squadre forti, solide che hanno tutto. Prepareremo un’altra grande prestazione. Al Maradona non dovremo sbagliare niente”.

OCCASIONI NON CONCRETIZZATE E INGRESSI IN AREA. “Mancata la zampata in area? Mancano malizia e cattiveria. Una delle azioni più pericolose a Sassuolo è nata da un pallone messo bene da Gendrey. Ci manca qualità nel cross e nella finalizzazione. I ragazzi devono crescere velocemente. Oggi ho visto dei palloni importanti messi dentro e dobbiamo attaccarlo meglio. Penso al cross di Strefezza per Banda: queste sono le nostre giocate. Non abbiamo qualità talmente alta per fare il gol con gli individui. Dobbiamo intervenire sulla manovra”.

POLEMICHE ALLA FINE DEL PRIMO TEMPO. “Niente di che. Ci siamo detti qualcosa, ma a fine gara ci siamo salutati senza problemi. Fa parte del momento, della tensione e serve per alzare la tensione alla squadra e in panchina. C’è stato massimo rispetto”.

 

 

43 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

43 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Sondaggio sul mercato invernale: due terzi dei lettori promuovono Corvino e Trinchera

Ultimo commento: "In un altro campionato europeo di livello , la ns squadra si troverebbe a metà classifica della seconda serie . Il calcio italiano è questo . Zero..."

Gol dell’anno 2022, vince il siluro di Colombo che ha fatto tremare il Maradona (VIDEO)

Ultimo commento: "Giusto non abbassare la guardia, i conti si faranno alla fine, complimenti fin'ora più che meritati ma guai a scendere in campo convinti che..."
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News