Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Settore giovanile

Primavera, altro ko beffardo per il Lecce. Pali, rigori sbagliati e rimonta: passa il Torino

I granata esultano sotto la pioggia battente per un gol all’ultimissimo respiro. Momento sfortunatissimo per l’undici di Coppitelli.

Non si sblocca il Lecce Primavera, battuto questa mattina con un rocambolesco 2-3 dal Torino. Quarta sconfitta nelle ultime cinque gare per i salentini, quasi tutte immeritate ed a dir poco sfortunate ma che devono comunque certamente far riflettere mister Coppitelli e la sua squadra che non sembra avere la solita solidità palesata ad inizio stagione.

Il match si è disputato su un terreno che ha retto nonostante la pioggia non abbia certamente agevolato le due squadre. Dopo il lungo equilibrio iniziale, al 27′ l’azione che sblocca il match in favore dei giallorossi. Salomaa si incunea in area ed appoggia per Berisha che appoggia in rete per il più facile dei gol. Al 39′ l’occasionissima salentina per il pari è ancora di Berisha, che può trasformare un penalty procurato da Salomaa e invece parato da Passador.

Dopo un primo tempo quasi dominato, il Lecce cade ad inizio ripresa sotto i colpi di Gineitis, che accentratosi batte Borbei di mancino. Seguono un palo a testa: prima il Toro con il tiro-cross di Dell’Aquila, poi il Lecce con il siluro di Nizet. I giallorossi sembrano in controllo e vanno più volte all’interno dell’area avversaria (annullato un gol a Corfitzen), ma sul più bello a segnare è il Torino con Jurgens, bravo ad eseguire nello stretto. Appena tre minuti e Dorgu rimette le cose a posto ricevendo il cross di Vulturar e battendo Passador di sinistro. Sembra tutto fatto per il pari, ma all’ultimo istante Gineitis con un mancino chirurgico sigla doppietta personale e gol da tre punti.

IL TABELLINO:

Lecce-Torino 2-3

Lecce: Borbei, Pascalau, Hasic, Salomaa (27’st Corfitzen), Vulturar ©, Burnete, Berisha (27’st Daka), Dorgu, Munoz, Samek (42’st Abdellaoui), Nizet (33’st Minerva).
A disposizione: Moccia, Leone, Russo, Carrozzo, Kausinis, Borgo, Milli.
Allenatore: F. Coppitelli

Torino: Passador, Anton ©, N’ Guessan, Gineitis, Dell’ Aquila, Jurgens, Antolini, Silva (1’st Dellavalle), Dembelè (1’st Caccavo), Weidmann, Ruszel.
A disposizione: Hennaux, Brezzo, Gaj, Rettore, D’ Agostino, Ansah, Corona, Ciammaglichella, Njie, Opoku, Acar.
Allenatore: G. Scurto

Marcatori: 27’pt Berisha, 2’st Gineitis, 37’st Jurgens, 40’st Dorgu, 49’st Gineitis.
Ammoniti: 31’ pt N’Guessan, 12’st F. Coppitelli (allenatore), 30’st Ruszel.
Recupero: 1’ pt – 4 ’ st

Arbitro: Domenico Castellone sez. Napoli
Assistenti: Antonio Caputo sez. Benevento – Alessandro Marchese sez. Napoli

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Sondaggio sul mercato invernale: due terzi dei lettori promuovono Corvino e Trinchera

Ultimo commento: "RAGAZZI TRA TUTTI I COMMENTI NEGATIVI C'E' SEMPRE LA STESSA PERSONA, CHE PURTROPPO E' OSSESSIONATO DAl SALENTO IN TERMINI DI INVIDIA,PASSA LE GIORNATE..."

Gol dell’anno 2022, vince il siluro di Colombo che ha fatto tremare il Maradona (VIDEO)

Ultimo commento: "Giusto non abbassare la guardia, i conti si faranno alla fine, complimenti fin'ora più che meritati ma guai a scendere in campo convinti che..."
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da Settore giovanile