Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Cittadella bestia nera del Lecce, ma non nelle amichevoli: i due precedenti sorridono ai giallorossi

I giallorossi affronteranno domani in amichevole i veneti che, in match ufficiali, sono riusciti a battere solo una volta su nove

Se si chiede a qualsiasi tifoso del Lecce il nome della bestia nera del club giallorosso i dubbi stanno a zero e la risposta sarebbe, unanimemente, il Cittadella. Il rapporto tra salentini e granata è infatti a senso unico, con i secondi capaci di esaltarsi al cospetto del Via del Mare in primis e, più in generale, della vista della maglia a strisce verticali gialle e rosse (ma anche di quella di trasferta). Ed a dirlo è lo storico della sfida.

In nove precedenti ufficiali il Lecce ha vinto infatti una sola volta, due anni fa in B al Tombolato per 1-2 con gol decisivo di Di Mariano. Poi due pareggi (un 1-1 nel Salento ed un 2-2 in Veneto) ma soprattutto sei clamorosi trionfi avversari, praticamente una percentuale da sfida con una grande di Serie A. Sei ko equamente divisi tra sconfitte tirate e di misura (vedi il 2-3 di Coppa un anno fa con Tounkara decisivo) e sberle clamorose, a partire dall’accoppiata del 2009/10 (3-0 al Tombolato, sonante 1-5 al ritorno) fino al poker incassato da Liverani nel 2019.

Non tutti sanno però che la tendenza è opposta se si va a guardare alle sole amichevoli. Match non ufficiali, come quello in programma domani a Lavarone, che in precedenza hanno soltanto registrato successi salentini. Il primo incrocio avvenne nel precampionato 2000/01, con il Lecce di Cavasin impegnato nella lunga preparazione (quell’anno la Serie A partì addirittura ad ottobre) e con il Cittadella affrontato nella sesta amichevole estiva. Il friendly match si concluse con il punteggio di 1-2 per i giallorossi per effetto dei gol di Vugrinec, Musso (autorete) e Scarpa. In quell’occasione esordirono i neo arrivati Diego Mateo ed Aldo Osorio, il cui cammino in giallorosso non fu certo indimenticabile.

E Davor Vugrinec è proprio il tipo di attaccante che avrebbe fatto al caso del Lecce nelle tante debacle incassate con il Citta, vista la prolificità che il croato manifestò in queste due amichevoli. La seconda delle quali, datata 1 agosto 2001, registrò un roboante 0-4 giallorosso con poker proprio di Vugrinec, capace di fissare il punteggio sul risultato finale già dopo 32 minuti di gara.

Di quest’ultima gara abbiamo anche a disposizione l’elenco dei giocatori impiegati che proponiamo di seguito:

Nel primo tempo: Chimenti, Cirillo, Stovini, Savino, Balleri, Giorgetti, Piangerelli, Conticchio, Tonetto, Chevanton, Vugrinec.
Nel secondo tempo: Frezzolini, Juarez, Malusci, De Toma (60′ Giacomazzi), Pivotto, Testa, Winklaar, Colonnello, Billy, Vucinic, Pellicori.

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Serve mettere benzina nelle gambe ,sarà un bel test anche per provare giocate e schemi

U a i
U a i
8 mesi fa

Speriamo di perdere che ci porta fortuna perdere con questi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Un brivido ha percorso la mia schiena non appena ho visto…. ZUTA!

Articoli correlati

Sassuolo-Lecce, le pagelle: Oudin disegna, tra Krstovic e Piccoli l'intesa è ai massimi. Gendrey e...
lecce empoli
Qualche dubbio sul modulo e mega ballottaggio a centrocampo vinto dal giovane albanese. Ecco le...
gica-popescu-lecce.jpg
Il 21 aprile 2002, la rete del romeno aprì Torino-Lecce, finita però 1-1 a seguito...

Dal Network

L'allenatore ha parlato alla Gazzetta dello Sport nel giorno di Verona-Udinese, sfida tra due sue...
Il centrocampista equatoguineano ha parlato dell'importante match in programma domenica contro la squadra di Luca...
Piove sul bagnato in casa Salernitana, prossima alla retrocessione in B dopo una stagione disgraziata:...

Altre notizie

Calcio Lecce