Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Romagnoli, l’ex Lecce ora colonna della difesa del Frosinone

Il 33enne lombardo, vicecapitano dei ciociari dietro l’infortunato Mazzitelli, è una garanzia della retroguardia di Di Francesco

Rilanciarsi a quasi 34 anni in un gruppo di giovanissimi. Simone Romagnoli è stato uno degli ultimi colpi dello scorso calciomercato di gennaio per puntellare la difesa. Corvino ha ingaggiato l’ex, tra le altre, di Empoli, Bologna e Carpi, per, insieme a Ceccaroni, tamponare le falle creatasi al centro della difesa a fine gennaio, resa più problematica dalla cessione poi non concretizzata di Tuia alla Reggina. L’anno prima, 2 gol in 19 presenze all’Empoli avevano fatto di lui un elemento di sicuro affidamento.

Con il Lecce, Romagnoli, giunto dal Parma dove la militanza si è interrotta a causa di un brutto infortunio, è stato tra i pochi elementi d’esperienza in una squadra giovanissima. Il centrale ha totalizzato sette presenze per totali 161′. L’esordio si è celebrato a San Siro, in occasione del 2-0 subito per mano dell’Inter, mentre la prima e unica titolarità è stata in casa di un’altra big, la Juventus. Baroni lo ha poi utilizzato a partita in corso per preservare dei risultati positivi grazie alla sua abilità nelle palle alte (Udinese in casa e Lazio) o come mossa disperata alla ricerca del gol (Sampdoria e Bologna al Via del Mare).

In estate, la scelta di separarsi. Romagnoli aveva ancora un anno di contratto con il club di via Costadura. La decisione del Frosinone di accaparrarsi un difensore d’esperienza ha preceduto l’offerta di 100mila euro, accettata prima della firma su un biennale che ha chiuso una trattativa veloce. In punta di piedi e senza alcun favore di pronostico, il Frosinone ha macinato punti, trovandosi ora a 19 lunghezze in 15 gare prima della trasferta del Via del Mare in cui Romagnoli arriverà da ex.

Il classe 1990 è un punto fisso del pacchetto arretrato. Inizialmente, ha comandato la difesa a quattro assieme all’altro ex Lecce Monterisi. Di Francesco ha poi disegnato anche il suo dispositivo difensivo a tre nell’ultima partita pareggiata col Torino. Con le garanzie Romagnoli e Monterisi, ha giocato al centro Okoli.

Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto
Roberto
2 mesi fa

Invece noi facciamo giocare baschirotto.

Patrizio Spongano
Patrizio Spongano
2 mesi fa

Era da tenere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Non l’ avrei mandato via, visto che non abbiamo un centrale in panchina degno di questo nome

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Comunque qui avrebbe fatto la panchina

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Io l’avrei tenuto …anche panchina

Leccemio
Leccemio
2 mesi fa

Ha sempre onorato la nostra maglia meglio di Dermaku è sicuro!!!

Articoli correlati

Il presidente al temine dell'incontro con il Frosinone ha commentato a Tele Rama l'andamento della...
Lo scontro salvezza dello stadio Benito Stirpe termina 1-1. Al gol di Cheddira risponde il...
Il penalty calciato dall'attaccante montenegrino e terminato in porta, decisivo per l'1-1 in casa del...

Dal Network

Bruttissima notizia per l'attaccante degli emiliani e della nazionale...
L'allenatore del Frosinone recrimina per la ripetizione della massima punizione prima mancata da Rafia e...
Il centrocampista giallazzurro ha parlato a Dazn a pochi minuti dal fischio d'inizio...
Calcio Lecce