Calcio Lecce
Sito appartenente al Network

Gendrey: “A Lecce ho costruito la mia fiducia. I tifosi ci aiutano tanto” (VIDEO)

Il terzino francese ha partecipato alla puntata di di Champions Made in Italy, serie pubblicata sui canali ufficiali della Lega Serie A dove un calciatore guida alla scoperta dei territori

Gendrey presenta così il suo Salento: “La gente viene qui perché sembra di stare in vacanza, puoi andare al mare a Torre dell’Orso, visitare Otranto, la cava di bauxite, posti che non posso avere in Francia”.

E poi sui suoi inizi: “Il calcio è la mia vita. Ho iniziato guardando in tv giocatori come Zidane e ho capito subito che volevo praticarlo. Ho la fortuna di guadagnarmi da vivere, poter sostenere una famiglia e provare emozioni che nessun altro lavoro potrebbe darmi. Ho iniziato nel mio paese divertendomi con gli amici, ridere e gradualmente è diventato più serio. All’inizio volevo divertirmi e basta”.

Il trasferimento ha cambiato la storia calcistica di Gendrey: “Lecce mi ha aiutato molto perché mi è mancata la fiducia quando ho iniziato a giocare tra i pro (all’Amiens, ndr). Quando sono arrivato a Lecce ho costruito la mia fiducia grazie al direttore e all’allenatore, il loro sostegno mi ha dato fiducia e spunta. Dovevo iniziare a credere in me stesso nel modo in cui giocavo, e ho sentito l’amore che questa città ha per il calcio. Dove vivevo in Francia era diverso, ed è per questo che adoro qui”.

Il terzino racconta: “Ho avuto un allenatore che mi ha fatto migliorare, mi ha fatto venire voglia di puntare in alto e di concentrarmi davvero sul calcio. Da lì l’ho seguito in un club chiamato Chantilly, poi sono stato scoperto dall’Amiens, militava nella terza serie. Da lì ho capito il professionismo e cosa migliorare. L’esperienza mi ha fatto capire cosa serviva per diventare un pro.  Quando sono arrivato a Lecce mi hanno raccontato tantissimo dell’atmosfera allo stadio, pieno a ogni partita. Mi impressionano anche in trasferta, sono sempre tantissimi. Ci chiedono fotografia per strada e ci fanno sempre complimenti, ciò dà fiducia”.

Gendrey chiude la chiacchierata dalla vetta del campanile di Piazza Duomo: “Voglio solo dare gioia ai tifosi quando vengono a vedere la partita, la Serie A è importante per i tifosi. Devo continuare a far sognare questa città. Qui ho trovato tutto ciò di cui avevo bisogno, la gente ci sostiene anche quando non andavo bene, avevo bisogno di questa fiducia come calciatore e uomo. Se dovrò lasciare questo posto ricorderò per sempre il passaggio in serie A grazie a Lecce, e mia figlia nata a Lecce. Non lo dimenticherò mai. Rappresentano le gioie e i momenti belli che porterò per sempre con me”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

è in crescita, meritato rinnovo del contatto

Articoli correlati

L’allenatore della formazione Primavera ha concesso un’intervista al Nuovo Quotidiano di Puglia...
Il direttore sportivo dell’US Lecce ha parlato del momento in vista del tris di scontri...
Nelle ultime settimane affrontate Inter e Juventus...
Il presidente lancia un messaggio inequivocabile al mondo Lecce attraverso i propri canali social...
Calcio Lecce