Calcio Lecce
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Piccoli: “Lecce mi ha aiutato tanto. Daremo tutto per la salvezza”

L'attaccante bergamasco è intervenuto durante Emozioni Giallorosse, trasmissione di Radio Venere

Roberto Piccoli è carico per la ripresa del campionato. L’attaccante inizia dalla sua disamina del successo con la Salernitana, la prima affermazione del Lecce lontano dal Via del Mare: “E’ stata una partita strana. Loro avevano motivazioni importanti, davanti al loro pubblico non volevano fare una brutta figura, però siamo stati bravi a essere compatti. Abbiamo difeso tutti, dagli attaccanti al portiere. Questo ci ha contraddistinto, è una cosa che dobbiamo portare avanti fino alla fine per cercare di conquistare più punti fin o alla fine, la salvezza è il nostro obiettivo principale”. 

FOCUS. L’exploit è servito per allenarsi meglio: “Ci ha aiutato molto a lavorare con chi è stato qua, abbiamo lavorato su alcuni aspetti e variazioni che dovevamo migliorare e gli abbiam migliorati, ora ci attendono partite toste, ma il calcio è bello anche per questo. Ora incontriamo la Roma, una grande squadra, siamo stati capaci di fare belle rimonte e metteremo forze e cattiveria necessaria per battere una grande squadra. Servono punti anche con loro”.

GOTTI. L’impatto con Gotti è stato positivo: Il mister ci chiede di giocare, non ha stravolto tanto e ci chiede di essere compatti sfruttando le occasioni che creiamo. Bastano due occasioni per fare due gol, l’importante ora sono i punti, ci servono assolutamente. Poco brillanti ma compatti a Salerno? E’ stato un segnale importante, noi attaccanti eravamo stanchi, abbiamo difeso tanto, abbiamo fatto un lavoro prezioso sotto tutti i punti di vista, abbiamo difeso molto, anche un po’ troppo alcune volte e ciò ci rendeva stanchi sottoporta. L’importante erano però i punti, ci servivano e ci danno morale”

INVENZIONE. All’Arechi, una variazione ha riguardato proprio Roberto Piccoli, schierato inizialmente largo nel tridente offensivo. Il tecnico si è affidato ad alcuni dati fisici dell’attaccante ai tempi dell’Atalanta anche per sopperire all’assenza di Banda: “In questo momento diciamo che, come tutto l’anno, faccio ciò che dice il mister. Mi sono adattato, loro a destra spingevano molto e sapevo di poter reggere fisicamente e pensavamo di giocarcela sul mio tiro dalla distanza e sulla mia velocità. Alla fine ci siamo difesi perché loro erano una squadra forte, contavano i punti e conta mettersi a disposizione della squadra in questo momento della stagione”.

NOVITA’. Piccoli descrive il suo rapporto con Krstovic e spazia sul percorso di quest’anno, ribadendo l’oggetto principale del lavoro in questa sosta: “Ci serve avere competizione sana, aiuta a migliorarsi a uno e all’altro, è normale, sappiamo giocare insieme o da soli. Serve essere bravi ad aiutarsi insieme. Io e lui insieme con la Roma? Vedremo come sta Banda e sceglierà il mister. Ci adegueremo a tutto. Cosa mi ha colpito di Gotti? Con un nuovo allenatore c’è entusiasmo, ma con D’Aversa abbiamo fatto un ottimo percorso, Gotti ci sta dando mano a giocare a calcio senza buttar via la palla, ora servono nove finali. Nella sosta abbiamo insistito sul gioco palla a terra, capire le caratteristiche dei compagni, chi vuole la palla sui piedi e chi in profondità. Capire queste caratteristiche”.

CHE BELLA LECCE. Il percorso professionale di Piccoli, nonostante la giovane età, ha conosciuto numerose tappe: “A Lecce mi sto trovando benissimo, c’è un bel tifo, la gente per strada è simpatica e con i tifosi posso avere una bella relazione, succede quando faccio la spesa al supermercato. La simbiosi è bella, si vede che il Lecce non è la società ma una città. Mi ha colpito il calore dei tifosi, la città è a grandezza d’uomo, qualche volta faccio delle passeggiate in centro, mi piace girare e capire la città, sentire il calore che c’è. Poi il mare, è bellissimo. A tavola? Pasticciotto tutta la vita, io preferisco il dolce e mi piace molto, quando posso me lo vado a comprare al mattino. Nostalgia di Bergamo e dei casoncelli? Per ora non c’è, ne ho di meno, limito la voglia delle specialità di lì col pasticciotto”

QUELL’URLO. Il bottino di Piccoli, di 5 gol, sarebbe potuto essere più grande. Sono due i gol annullati, la segnatura che pesa di più è il 3-2 annullato col Milan per fallo dello stesso Piccoli su Thiaw: “Quello brucia. Se non avessi avuto gol annullati sarei vicino alla doppia cifra. Fa parte del calcio e della vita. Del mio impiego non mi lamento, vorrei giocare sempre ma alcune volte le scelte dipendono dal mister. Lavoro al massimo e mi trovo pronto quando mi faccio chiamare in causa. Sono dell’Atalanta, ma quando scendo in campo do l’anima, cerco gol e assist e prestazioni di grande livello con grinta. Il gol più bello oltre al prossimo? Quello più difficile è stato quello di Udine, è stato un gol di istinto su assist di Sansone, mi sono buttato su quella palla lì senza pensare. Gol da puro attaccante, li ho nelle corde. Anche con la Fiorentina, sono saltato altissimo. I tiri dalla distanza sono una mia caratteristica, ne è capitato uno e lo hanno annullato, spero di averne altri”.

PROSSIMO IMPEGNO. La Roma di De Rossi sembra rivitalizzata: “Sarà una partita particolare, ma noi dobbiamo mettere grinta per portare il pubblico dalla parte nostra, dovremo soffrire in alcuni momenti e attaccare col doppio della cattiveria per sfruttare le occasioni che ci concederanno. Magari mi sbaglio, avremo tante occasioni. Vedremo un po’. Guardiamo lunedì poi vediamo le altre, non pensiamo agli scontri diretti, possiamo fare punti con chiunque. I punti inaspettati sono più belli, dove ci sono nuove sfide io e i compagni ci carichiamo di più”.

AUGURIO. Piccoli chiude con un messaggio per i tifosi: “Mando un abbraccio ai tifosi. Ringrazierò Lecce a fine campionato ma anche adesso, mi ha aiutato dopo un infortunio pesante, qui ho riavuto la fiducia di giocatore importante. Chiedo a tutti il supporto, spingersi sempre, ci potete dare una mano in queste nove finali. Speriamo vada tutto bene e noi ce la metteremo tutta per la salvezza”. 

Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandro
Alessandro
19 giorni fa

Avanti Lecceeeeeee e forza Piccoliiiiiii

Marcello
Marcello
19 giorni fa

Dai ragazzi gli ultimi punti per raggiungere l’obiettivo, siamo con voi 💪

20240325_145157
Libero
Libero
19 giorni fa

Dai ragazzi siamo con voi avanti Lecce, avanti Salento 🟡🔴

Fausto
Fausto
19 giorni fa

Forza ragazzi il Salento è con voi 💛❤

20230610_190919
Gianni
Gianni
19 giorni fa

Grazie Roberto, presto Spalletti si accorgerà di te 💛❤️

Articoli correlati

L’allenatore ravennate incontrerà anche quest’anno la squadra giallorossa...
gotti
L’allenatore di Porto Viro incontrerà per la nona volta gli emiliani, la compagine più sfidata...
Il direttore sportivo originario di Castellammare di Stabia, ex calciatore del Lecce con ben 222...

Dal Network

Il centrocampista equatoguineano ha parlato dell'importante match in programma domenica contro la squadra di Luca...
Piove sul bagnato in casa Salernitana, prossima alla retrocessione in B dopo una stagione disgraziata:...
L'ex portiere, tra le altre di Chievo Verona e Palermo, ha detto la sua sulla...

Altre notizie

Calcio Lecce