Resta in contatto

Calciomercato

Intrigo internazionale Burak: azione legale alla FIFA? Dal Besiktas invece…

La trattativa ha ormai preso una piega mediatica ben definita: in Turchia si parla di un calciatore su cui il Besiktas punterà forte, dall’Italia invece gli ultimi sviluppi prendono la direzione opposta. Anche la FIFA potrebbe scendere in campo

Il finale che ci siamo augurati ormai due settimane fa non arriva ancora. Burak Yilmaz al Lecce è diventato ormai un caso “diplomatico” europeo. Dal Salento al Bosforo c’è una forte contrapposizione d’intenti e in mezzo c’è il calciatore, fresco 34enne, il cui comportamento è diviso nella sua descrizione dalle fonti dei diversi paesi.

IL SOLITO QUADRO. Lo sfondo della vicenda è sempre il solito. Burak Yilmaz ha il contratto con il Besiktas in scadenza al 30 giugno 2020, il Lecce si è inserito bene nella trattativa prospettando alla punta quell’approdo in un top campionato mai toccato in una carriera gloriosa nel suo paese. Tra le parti Lecce e Burak sussiste un accordo per un biennale con diritto di opzione per il terzo anno ma l’offerta per il cartellino, Sticchi Damiani lo ha indirettamente confermato, si è inchiodata al milione e mezzo che Fikret Orman, patron bianconero, non vuole accettare. Burak però chiede il passaggio in Italia e lo sta facendo con rispetto e diplomazia.

BESIKTAS. Dalla società di Istanbul è arrivato il definitivo ok alla redistribuzione del debito. Da accordi riportati da ortacizgi.com, il Besiktas avrà un budget di 290 milioni di lire turche (45 milioni di euro) per pagare salari, imposte e altri debiti a breve termine. Ai fini del Fair Play Finanziario UEFA, le Aquile Nere dovranno rendicontare tutti gli elenchi di pagamento. Fatto sta, che il mercato si è sbloccato e il tecnico Avci ha accolto l’americano Tyler Boyd dall’Ankaragücü.

IN ITALIA. Veniamo ora al succo della questione, ossia gli ultimi sviluppi sul tormentone Burak Yilmaz. L’approfondimento GazzaLeaks della Gazzetta dello Sport delinea che Burak sta continuando a chiedere pazientemente la risoluzione del contratto. Da accordi presi al momento del passaggio dal Trabzonspor al Besiktas, l’ingaggio per la stagione 2019/2020 di Yilmaz dovrebbe salire e la spesa non sarebbe roba da poco per un club in debito. L’attaccante non è l’unico ad avere pendenze con il club, ma, dunque, al contrario di quanto trapela dai social, il desiderio sembra segnato. Se le contrattazioni non raggiungessero il buon fine, i legali di Burak sarebbero anche pronti a interpellare la FIFA per la risoluzione del contratto. E questa è la prima parte dell’intrigo.

IN TURCHIA. Un bel po’ di chilometri più a est si scrive tutt’altra cosa. Prima degli sviluppi di questa mattinata, ovviamente rimbalzati anche in Anatolia, il quotidiano Fanatik riportava una sorta di patto nello spogliatoio del Besiktas per premiare ancora di più l’attaccante principe. Il compagno Jeremain Lens, si scriveva, sarebbe pronto a cedere la maglia numero 17, storico numero di Burak Yilmaz, proprio al neo 34enne. Uno speciale regalo di compleanno per trattenere l’esperto cannoniere, che nei sei mesi da gennaio a giugno ha indossato il 71, quasi un surrogato.

 

 

 

 

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Calciomercato