Resta in contatto

Approfondimenti

Il Lecce cala il poker: quarto esordio esterno di fila. Lo score è positivo

Negli ultimi due anni di Serie C e tra i cadetti la prima di campionato è stata lontano dal Via del Mare. Proprio come nella stagione del ritorno in Serie A.

Il Lecce e la trasferta d’esordio in campionato è ormai diventata una certezza più che un’abitudine. Per il quarto anno di fila, infatti, i giallorossi si troveranno a dover disputare la prima giornata fuori casa, andando a giocare sul campo dell’Inter di Antonio Conte. L’obiettivo è confermare il trend positivo delle precedenti occasioni.

La prima di questa serie fu la gara di Monopoli del 28 agosto 2016, la primissima del Lecce di Padalino. I giallorossi iniziarono il campionato alla grande, espugnando il Veneziani grazie all’esordio-super della premiata ditta Caturano-Torromino, che lanciarono i salentini verso un’illusoria partenza sprint non concretizzata in primavera.

Un anno dopo, altro esordio in un derby regionale esterno. Fu il Fanuzzi di Brindisi teatro della prima del ’17-’18, con la Virtus Francavilla a rendere difficile la vita al Lecce di Rizzo. Alla fine fu un 1-1 beffa, visto che Abruzzese pareggiò Di Piazza all’ultimo istante. Un punto utile solo a muovere la classifica, ma non abbastanza per lanciare Rizzo la cui avventura giallorossa finì appena due turni dopo, con buona pace di Fabio Liverani che arrivò ad aprire un ciclo e una storia bellissimi.

Ed agrodolce fu anche la trasferta d’esordio di mister Liverani un anno fa. La gara di Benevento venne vista, al momento della redazione dei calendari, non alla stregua di quella con l’Inter ma quasi, visto che il Lecce era una neopromossa e i sanniti una delle 3-4 strafavorite per la promozione. Finì 3-3, con i salentini capaci addirittura di portarsi sul triplo vantaggio. Confermare tali score a San Siro sarebbe un’impresa, ma un po’ tutti, in casa Lecce, ci sperano.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un calciatore esemplare, un campione che avrebbe meritato di più. Purtroppo come regista nella sua Argentina c'era un certo Diego Maradona... ma..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da Approfondimenti