Resta in contatto

News

Champions al via: tre gli ex Lecce. Due in Europa League

Luis Muriel Fiorentina

Questa sera prenderanno il via i gironi di Champions ed Europa League. Juventus, Inter, Napoli, Atalanta impegnate in CL, Roma e Lazio in EL. Scopriamo gli ex giallorossi impegnati nelle coppe europee 2019/2020.

Due talenti lanciatisi nel grande lancio grazie al Lecce, una meteora, un’attaccante che non riuscì a incidere e un onesto giocatore degli anni di Lega Pro. Sono questi gli identikit dei cinque calciatori con un passato nel Lecce che stasera cominceranno l’avventura in Champions League ed Europa League.

LUIS MURIEL. L’Atalanta, dopo l’exploit dell’anno scorso, ha deciso di puntare sul colombiano per dare concorrenza a Zapata, connazionale. Muriel si fece conoscere in Serie A grazie al Lecce, che lo accolse in prestito dall’Udinese e, dopo due mesi finalizzati a recuperare la forma. 7 gol in 29 caps non bastarono a regalare la salvezza a Serse Cosmi. Luis è alla sesta campagna europea dopo Udinese, Sampdoria (EL) e Siviglia (CL e EL). Ora il primo ballo con la Dea.

JUAN CUADRADO. Il gemello di Muriel nel Lecce 2011/12 fu Juan Cuadrado. Anch’egli arrivò dall’Udinese e anch’egli impressionò tantissimo i tifosi del Lecce e non. Passato alla Fiorentina l’anno dopo, dal 2013/14 disputa ininterrottamente le coppe con i viola prima e con la Juventus poi. Sarri non ha rinunciato alla sua duttilità nella compilazione della lista. Ottimo anche il bottino nei match continentali: 47 presenze e 7 reti.

HARIS SEFEROVIC. Quell’anno rappresentò la tappa leccese anche dello svizzero, prestato dalla Fiorentina. Gli 0 gol segnati al Via del Mare, però, furono solo una macchia di una carriera positiva. Nell’estate del 2013, dopo sei buoni mesi a Novara, passa alla Real Sociedad, che lo lancia in Champions. Dopo tre stagioni all’Eintracht Francoforte, infine, due annate fa firma con il Benfica. Stasera comincia la terza Champions al Da Luz.

BALINT VECSEI. L’ungherese, tecnico ma macchinoso nel Lecce di Serie C, milita dal 2016 al Lugano. Con gli svizzeri, ora indietro nel campionato nazionale, il trequartista allenato da Asta disputerà la seconda Europa League della carriera.

TORE REGINIUSSEN. Alzi la mano chi se lo ricorda. Il norvegese, uno dei protagonisti della nostra rubrica “Chi l’ha svisti” è una delle colonne del Rosenborg, alla terza fase a gironi consecutiva dell’ex Coppa UEFA. Il centrale, a 33 anni, ha già 24 presenze In Europa League (6 con l’Odense, il resto con i campioni di Norvegia) più 22 nelle qualificazioni di Champions, dove quest’anno il Rosenborg ha perso il pass per i gironi nel playoff contro la Dinamo Zagabria.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Grande come uomo e come allenatore.. meritava grandi squadre.."

Pedro Pablo Pasculli

Ultimo commento: "Hai ragione. Ricordo un tiro di Beto Barbas dalla trequarti del campo, preso al volo dal portiere avversario all’altezza dello stomaco, che si..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Con la maglia giallo-rossa fece impazzire un certo Cabrini (LECCE 2 JUVE 0 con gol suo) Kekko ha i colori giallo-rossi nel cuore è e sarà per sempre..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un grande ottima visione di gioco nel centrocampo dell'epoca."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Una classe cristallina"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News