Resta in contatto

News

Pasculli: “Senza il miglior Napoli il Lecce può fare il colpo. Falco? Andrà in una big”

L’ex campione del mondo 1986, già idolo dei tifosi giallorossi, ha detto la sua a due giorni dalla sfida tra salentini e campani.

Quando Lecce e Napoli si trovano di fronte, la mente non può che andare, tra le altre cose, a un periodo storico per entrambi i club: i mitici Ottanta. Per i giallorossi di Pedro Pablo Pasculli erano gli anni del debutto assoluto in Serie A, per gli azzurri di Diego Armando Maradona quegli storici dei due scudetti. E proprio Pasculli è intervenuto su TMWRadio per parlare di Serie A e, soprattutto, dell’imminente derby meridionale.

LIVELLO DELLA A. “Con tutto il rispetto dei calciatori attuali, è tutt’altra storia rispetto ai miei tempi. Ora ad esempio Pasculli troverebbe spazio tranquillamente nel Milan, considerando che si tratta come un fenomeno un giocatore buono ma normale come Paquetà. A chi somiglio tra gli interpreti attuali? Tevez e Lautaro Martinez.

LECCE. “Mi sta piacendo la mentalità di Liverani, che anche in A gioca a viso aperto. I giallorossi vengono da una partitona con il Torino, in cui hanno vinto meritatamente. Anche per questo credo possano dare fastidio al Napoli, che di contro spesso ha perso punti in trasferta con le piccole. Al Via del Mare ci saranno 25mila persone a spingere i ragazzi di Liverani. Per gli azzurri servirà essere al top, altrimenti il gioco propositivo del Lecce potrebbe avere la meglio. I salentini devono crederci”.

FALCO. “E’ la principale arma nonché l talento più importante a disposizione del Lecce. Credo sia un grande calciatore, e secondo me nella prossima stagione potrebbe già sbarcare in una grande del campionato italiano”.

NAPOLI. “Ancelotti è il miglior allenatore al mondo, e quest’anno ha davvero l’imbarazzo della scelta, soprattutto in avanti. Llorente non è un fulmine ma ha tutto, dalla forza alla tecnica, al fiuto del gol all’abilità di testa. Di certo Milik non è da meno. A Lecce credo giocherà il polacco, magari con Lozano. Quest’ultimo non è una punta, è più un esterno che si somma ai tanti a disposizione di Ancelotti. Serviranno le abilità del tecnico per sfruttare al massimo le tante qualità partenopee”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Credo che il calcio sia un viaggio senza tempo dove le bandiere i miti che personificano una squadra rimarranno nella memoria degli anziani che un..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Ricordi bellissimi grandissimo campione maradona lo voleva al napoli insieme a lui ma avevano tanti giocatori in quel ruolo perciò immaginate un..."

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un mito per questi colori, sarebbe bello che attorno al via del mare si costituisse un percorso delle stelle per dare un tributo a tutti queste grande..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Ole olè"

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News