Resta in contatto

News

Zeman: “In Italia se sei inferiore non giochi a calcio. Escluso il Lecce di Liverani”

Il boemo ha rilasciato una lunga intervista sul calcio italiano in cui si è espresso anche sull’atteggiamento dei salentini.

Il calcio in Italia? Una noia. E’ questa l’idea di un mai banale Zdenek Zeman, espressa senza troppe remore o giri di parole ai colleghi di Il Messaggero in un’intervista nella quale non sono invece mancati elogi al Liverpool di Klopp, ma non solo. C’è spazio anche per il Lecce di Fabio Liverani.

MENO TECNICA. “Adesso nel calcio ormai non si inventa più niente. Questo sport è più fisico, più aggressivo e sempre meno tecnico. A interpreti di qualità vengono addirittura cambiate le caratteristiche. Non faccio nomi, guardate le partite e capirete”.

ITALIA NOIOSA. “Nessuna delle squadre di Serie A è divertente da vedere. Inter-Juve è stata una bella partita, ma un caso isolato. Spero ce ne siano altre. Io guardo il Liverpool e condivido lo spirito di Klopp, il quale pratica un calcio aggressivo, veloce e di qualità. Loro sì che giocano. Anche lì la partita inizia sullo 0 a 0, ma le squadre vanno in campo per cambiare il risultato e vincere.

LECCE. “In Premier League anche le ultime della classifica scendono in campo vincere, ed infatti capita che battano le prime. Qui in Italia invece se sei inferiore non giochi, a parte il Lecce di Liverani. Vediamo se si salverà”.

SCUDETTO. “Credo che l’unica squadra in grado di togliere lo scettro alla Juventus sia l’Inter. Oppure il Napoli che però non ha segnato per due partite di fila. Mai successo. Da Ancelotti ci si aspettava di più, anche perché è già un anno che allena gli azzurri”.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Volevo dire Curva Nord, ma è uscito Curva Sud. Un lapsus, dovuto al contenuto del mio intervento...."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Barbas era il numero 1 gli altri tutti dietro, chi non è più giovane e ha visto giocare Beto ti dice senza paura di essere smentito che era uno dei..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Boniek purtroppo era invidioso di lui, perché non arrivava al suo livello. Come faceva a dirigerlo?"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per chi era tutte le domeniche allo stadio e un ricordo che ancora oggi si sente la mancanza si sente soprattutto come spogliatoio nonostante era di..."

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."
Advertisement

Altro da News