Resta in contatto

News

Voglia di stupire e di crescere, ecco la Salento Women Soccer

La stagione della Salento Women Soccer è iniziata con due successi tra campionato e Coppa Italia contro Palermo e Trani.

Un sodalizio, quello del Presidente Piliego e del suo Vice De Lorenzis giunto al diciannovesimo anno di età e che da due si avvale della preziosa collaborazione con l’U.S. Lecce, sottolineata dalla presenza all’incontro di Meccariello e Tachtsidis, che con il tempo si sta andando a rafforzare.

Il calcio femminile nell’ultimo anno ha ricevuto una spinta importante dai mondiali e dai risultati della nazionale. Il Salento con la SWS è avanti anni luce rispetto a tante realtà del sud Italia e le famiglie del territorio stanno premiando l’impegno della società con un numero di iscrizioni al settore giovanile in forte crescita che rappresentano un’importante serbatoio per la prima squadra che ha ambizioni di alta classifica, come affermato dal tecnico Vera Indino: “Lo scorso anno siamo partiti con l’obiettivo di confermarci nella categoria, ora però abbiamo voglia di migliorare il quarto posto della passata stagione puntando più in alto possibile». L’attenzione del mister si sposta però sul movimento calcio femminile e su ciò che potrebbe accadere in futuro: «La nazionale ha acceso i riflettori, anche se qui al sud persiste un problema culturale che attanaglia le famiglie. Per fortuna, qualche mamma inizia a rivedere la propria posizione. I grandi numeri sono però lontani, ci auguriamo però che il Salento possa rappresentare un punto di riferimento per questo sport nel meridione”.

CUORE DI CAPITANO. Serena D’Amico è l’anima e la bandiera della squadra, i suoi numeri parlano chiaro: più di 150 marcature in carriera, una convocazione in azzurro, semplicemente un’istituzione del calcio femminile a Lecce. Serena ha voglia di continuare a stupire anche il prossimo anno: “Vogliamo raccogliere i frutti di quello che abbiamo seminato, con sacrificio e passione. Ci presentiamo con una squadra giovane, con ragazze che hanno grande entusiasmo e voglia di portare in alto questi colori. Questa sera vedo molte calciatrici che sono pronte a fare il salto in Serie C, mi auguro che nel corso del campionato qualcuna di loro possa darci una mano per raggiungere il nostro obiettivo”.

PORTA BLINDATA. Anche nel calcio femminile c’è il mercato e la Salento Woman Soccer ha investito per presentarsi a questo campionato nella migliore condizione possibile, tra gli arrivi più prestigiosi c’è quello dell’estremo difensore rumeno Bianca Raicu, arrivata a Lecce dal Torino dopo un anno in A con il Chievo, la sua presenza può garantire quell’esperienza che potrebbe permettere il salto di qualità:”Sono contenta della mia scelta, arrivo in una città in cui si vive di calcio e quando indossi questa maglia si sentono i sacrifici e il peso della storia, spero di onorarla e di fare del mio meglio”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Un vero e mitico condottiero."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Un Mito...come anche un sogno avere e ritrovare un altro barbas ca mina le bombe."

Cristiano Lucarelli

Ultimo commento: "[…] La doppia soddisfazione con le big inaugurò la stagione 1999/00. Pareggio al Via del Mare con il Milan alla prima e, alla quarta, il 2-0..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Tecnicamente il più forte centravanti che ha indossato la nostra maglia 💛❤️"

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Per me era l'esordio al via del mare (indimenticabile), tribuna ovest (nostalgia), avevo 6 anni. Lecce-Trapani 0 a 0. Mio padre, affianco a me dice:"..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News