Resta in contatto

News

Davide Lapadula, fratello di gol: “Gianluca fa la guerra con tutti. Se trova continuità potrebbe tornare in Nazionale”

Il fratello dell’attaccante giallorosso, in forza al Vobarno in Eccellenza lombarda, ha concesso un’intervista al Giornale di Brescia. Gli argomenti? Ovviamente il fratello Gianluca e Brescia-Lecce.

E’ un inizio di stagione positivo per Gianluca Lapadula, autore di 4 reti in campionato con la maglia del Lecce. Ma l’italoperuviano non è l’unico Lapadula che sorride. A Vobarno, comune della provincia bresciana, gioca Davide Lapadula, attaccante della formazione locale, anch’egli prolifico in questo campionato dopo qualche annata così così. Il fratello maggiore della punta salentina, compagno di Gianluca soltanto nelle giovanili della Juventus, ha parlato della gara di sabato con un ovvio focus iniziale.

GUERRIERO. “Gianluca è un giocatore che dà l’anima – racconta Davide Lapadula, autore già di 9 gol – e ora siamo molto simili. Lo contraddistingue la ‘garra’, la voglia di fare la guerra con tutti. Il Brescia deve temere il suo modo di attaccare, forte fisicamente e bravo nella profondità. Spero che dimostri la sua grinta sabato al Rigamonti. Ha dimostrato di saper fare dei movimenti non comuni, e non lo dico perché parlo di mio fratello. Il suo modo di muoversi è devastante per i difensori”.

LA PARTITA. “Che sfida sarà? Credo che il Brescia abbia mediamente la difesa più alta di tutta la Serie A, quindi è chiaro che mio fratello non potrà battagliare sui palloni alti. Fisicamente, però, se la cava. Potrà sfruttare il gioco in profondità”.

IL RITORNO DI GIANLUCA. “In queste stagioni non ha reso come ci si aspettava, ma per colpe non solo sue. A Lecce ha trovato un ambiente che crede molto in lui. Sta dimostrando il giocatore che è. Dei problemi fisici lo hanno limitato, ma ora sta bene e si vede. Non solo per i gol, anche per le prestazioni. Se trova continuità, credo che possa ambire a tornare ancora in Nazionale. Penso anche che è stato sfortunato nel gol annullato all’Olimpico con la Lazio. A Brescia? Sta bene, vedrete”.

LEGAME. “Siamo molto legati, siamo cresciuti insieme. Quando giocavo a calcio, me lo portavo sempre dietro. La mia presenza allo stadio? Non ci sarò, ho il battesimo di mio figlio. Spero di avere Gianluca al ricevimento!”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Miti

Uno dei tecnici più vincenti del Lecce

Carlo Mazzone

L'ariete d'area del Lecce

Cristiano Lucarelli

Uno degli idoli dei tifosi del Lecce

Ernesto Javier Chevanton

Tra i più grandi prodotti di sempre del settore giovanile

Francesco Moriero

Lo storico capitano del Lecce

Guillermo Giacomazzi

"Beto", uno degli immortali giallorossi

Juan Alberto Barbas

Bandiera e leggenda giallorossa

Michele Lorusso

Uno dei più forti attaccanti giallorossi

Mirko Vucinic

Bomber giallorosso per sette stagioni

Pedro Pablo Pasculli

Altro da News