Resta in contatto

News

Perugia, Benzar si presenta: “Liverani? Prima di lasciare Lecce ho scoperto…”

Il calciatore rumeno, ultimo arrivato alla corte di mister Serse Cosmi, si è presentato con un’intervista ai canali ufficiali biancorossi.

Ecco le sue affermazioni, riprese dai colleghi di calciogrifo.it

PERCHE’ PERUGIA?Ho un cugino che vive a Perugia e altri parenti che vivono qua. Ho parlato con Dragomir (calciatore in forza ai Grifoni) di Perugia e mi ha detto che è una città bellissima e che la squadra è forte: io e dragomir siamo nati nella stessa città, Timisoara, e siamo amici. Prima di arrivare l’ho chiamato per sentire come è l’ambiente: mi ha parlato molto della città e della squadra. Questo mi ha convinto a venire qui”.

CALCIO ITALIANO. “Fin da piccolo guardavo il calcio italiano. Mi è sempre piaciuto, anche la nazionale, che guardavo nella fase finale dei tornei”.

IDOLI.Se devo dire un giocatore che mi piaceva moltissimo era Del Piero, mentre della nazionale rumena mi piaceva Hagi: è da sempre il mio idolo”.

SERSE COSMI.Ho parlato con tanti dei miei colleghi rumeni che sono stati allenati da lui in serie B e hanno detto solo cose belle su di lui, spero che insieme raggiungeremo gli obiettivi”.

LIVERANI.Si sapevo che mister Liverani è stato allenato da mister Cosmi, l’ho scoperto prima di lasciare Lecce”.

VOGLIO FARE BENE.Sono contento, spero di avere buoni risultati insieme, Prima di tutto per giocare e raggiungere gli obiettivi. La cosa più importante è che tutti remiamo verso la stessa direzione per andare bene”.

VITA PRIVATA.Quando non mi alleno sto con la mia famiglia ho un bambino piccolo e mi piace trascorrere tanto tempo con lui”.

CARATTERISTICHE?Mi piace tantissimo salire in attacco, crossare, tirare, ho una buona velocità e spero che le mie qualità si vedano nelle prossime partite. Le punizioni? Mi piace calciarle, lo faccio fin da quanto sono piccolo, credo sia una mia qualità. Differenza calcio italiano rumeno? Prima di tutto le esigenze e le pretese: in Italia sono maggiori rispetto alla Romania, gli allenamenti sono più duri, tutto è più professionale”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Francesco Moriero

Ultimo commento: "Kecco Moriero faceva parte del Cagliari che guidato da Carletto Mazzone arrivò 6° nel campionato 1993/94 giocando come "ala destra" insieme a..."

Michele Lorusso

Ultimo commento: "Lorusso è il giocatore simbolo di tutta la storia calcistica del lecce. È stato un grande è stato tra i primi giocatori ad essere molto altruista..."

Juan Alberto Barbas

Ultimo commento: "Sei stato un grande. E che dire di quelle punizioni di collo esterno. Magiche"

Carlo Mazzone

Ultimo commento: "Prima di scrivere di sor Carletto dovevate sentire lui e stato citato tutto ma le sue vere origini. Fu scoperto da Costantino Rozzi e le vere gesta la..."

Mirko Vucinic

Ultimo commento: "Il talento più puro che abbia indossato la maglia giallorossa..."
Advertisement

Altro da News